Home / News / Robert Pattinson conquista la critica con la sua performance in Good Time
Robert Pattinson

Robert Pattinson conquista la critica con la sua performance in Good Time

Robert Pattinson sta conquistando la critica per la sua intensa, elettrizzante performance nel crime thriller targato A24, Good Time. Sotto la guida dei fratelli registi Josh e Benny Safdie, il protagonista di Twilight rinuncia al suo solito bell’aspetto per interpretare un trasandato truffatore del Queens, New York, che si incarica di far rilasciare il fratello di prigione, in seguito ad un fallito tentativo di rapina. Parlando della sua esperienza, Robert PattinsonPattinson ha spiegato che recitare nel ruolo di questo difficile personaggio l’ha aiutato a crescere professionalmente, permettendogli di affermarsi come attore.

“Penso di essere più sicuro di me adesso; questo ruolo ha rappresentato una grande sfida, ho imparato molto sulle mie capacità”, ha dichiarato Pattinson in un’intervista a Variety durante la première di Good Time a New York.

Dopo ogni nuovo film mi sento un po’ più sicuro di me. Ogni volta desideri di essere cresciuto e di essere cambiato, in qualche modo. Sento che questo film in particolare mi aiutato a diventare un vero attore.

Good Time, una grande prova per la carriera di Robert Pattinson

La critica non ha dubbi a riguardo: Robert Pattinson ha dato prova di grande crescita professionale. L’attore e tutti i creatori coinvolti in Good Time hanno ricevuto un’incoraggiante standing ovation di sei minuti al Festival di Cannes, occasione in cui il film è stato proiettato per la prima volta davanti a un pubblico.

robert pattinson“La sceneggiatura del film, i dialoghi sono così autentici, unici”, ha spiegato sul red carpet l’attore inglese di 31 anni. “Good Time è ambientato a New York, città in cui sono stato un milione di volte, eppure questa volta mi sembrava un posto sconosciuto. C’era qualcosa di completamente diverso e originale nei personaggi e nella loro storia. Guardando il lavoro di Josh e Benny, ho colto fin dal primo momento l’universo e l’energia della performance: era qualcosa di davvero speciale”.

E ora che Robert Pattinson ha ricevuto notevoli apprezzamenti per il suo lavoro in film indie, sradicando così ogni pregiudizio sulle sue abilità di attore, prenderà in considerazione la possibilità di recitare ancora una volta in un franchise commerciale come Twilight o resterà fedele ai film d’autore?

La prima cosa che faccio è leggere i copioni, aspettando che qualcosa mi colpisca in modo particolare. Mi piacciono le storie autentiche, ma sono così difficili da trovare. Ci sono un sacco di sceneggiature che sembrano il copia e incolla di un articolo di giornale, a cui l’autore ha applicato qualche mera e scolastica nozione cinematografica. Non mi interessa nulla di tutto questo. Quando trovo qualcosa che mi appassiona veramente, percepisco una sorta di connessione con il personaggio e cerco di portarlo in vita.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Alice Tonasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.