Home / News / Oscar 2018: le previsioni per Miglior Film (seconda parte)
oscar 2018

Oscar 2018: le previsioni per Miglior Film (seconda parte)

Continua il viaggio di Intrattenimento.eu tra i rumor e le previsioni che riguardano la magica notte degli Oscar 2018 che si terrà al Kodak Theatre di Los Angeles il prossimo 4 marzo. L’ultima volta ci siamo salutati con la categoria Miglior Film che prevede fino a 10 titoli tra i nominati prendendo in esame i primi 5 film che hanno chance maggiori di concorrere. Con questo articolo andiamo a scoprire quali sono le altre 5 pellicole che si contenderanno un posto tra i nominati nella categoria più prestigiosa degli Oscar 2018.

La sorpresa Lady Bird e il bellico L’ora più buia in corsa per la nomination agli Oscar 2018

Oscar 2018C’è un film che nelle ultime ore sta prendendo sempre più quota in ottica premiazioni. Si tratta di Lady Bird, esordio alla regia dell’attrice Greta Gerwig. Il film indie, stando alle critiche americane che gli hanno affibbiato un 100% di recensioni positive su Rotten Tomatoes, è un coming-of-age ben diretto e recitato impeccabilmente dalla protagonista Saoirse Ronan. Non solo coming-of-age ma anche una storia su madri e figlie, sulla crescita, e sull’abbandono della casa in cui si è cresciuti. Non sarà una sorpresa ritrovarcelo tra i possibili 10 nominati agli Oscar 2018. In Italia lo vedremo soltanto dal 19 aprile.

La straordinaria performance di Gary Oldman ne L’ora più buia (in pole position per un posto tra i Migliori Attori) potrebbe portare il film diretto da Joe Wright, ambientato nelle prime fasi della II Guerra Mondiale, alla candidatura come Miglior Film. E’ dal 1996, l’anno di Braveheart – Cuore impavido, che un film che parla di guerra non trionfa agli Oscar. La nomination è quasi certa, l’esito un po’ meno. Uscita nelle sale italiane dal 18 gennaio.

Scopri i primi 5 titoli possibili candidati a Miglior Film

L’habitué Spielberg vs. due film indie

Oscar 2018Tra i nominati agli Oscar 2018 come Miglior Film potrebbe fare capolino The Post, il nuovo lavoro di Steven Spielberg che nel nuovo anno è atteso al varco anche con Ready Player One. Il film, già acclamato dalla critica americana, vede protagonisti un duo di attori da urlo come Meryl Streep (si parla per lei dell’ennesima candidatura come Miglior Attrice) e Tom Hanks. Il tema centrale del film è politico e tratta della pubblicazione da parte del Washington Post dei Pentagon Papers, documenti top secret del Dipartimento della Difesa Americana. L’Academy ha sempre un occhio di riguardo per Mr. Spielberg e la candidatura è quasi certa al 99%.

Nella corsa potrebbe trovare spazio anche il ‘piccolo’ The Florida Project, l’emozionante ed elettrizzante film diretto dal regista di Tangerine Sean Baker. Dopo il passaggio all’ultimo Cannes il film ha già trovato una fanbase, anche se va detto che la sua caratteristica di essere un po’ troppo di nicchia e con un plot ‘scarno’ possono penalizzare la sua corsa verso la candidatura agli Oscar 2018. Ma chissà, tutto è possibile.

Concludiamo con il decimo film possibile candidato a Miglior Film per gli Oscar 2018. E’ la commedia The Big Sick, forse il film indie meglio recensito del 2017 insieme a quello della Gerwig. Le chance di trovare un posto tra i nominati aumentano giorno dopo giorno, soprattutto in questo periodo di classifiche di fine anno dove The Big Sick compare il più delle volte. In Italia, dov’è uscito a metà novembre, il film è passato quasi del tutto inosservato nonostante Cinema srl, la società di Valerio De Paolis che lo distribuiva nel nostro paese, c’avesse puntato molto.

Oscar 2018: gli inseguitori

Oscar 2018Questi 5 titoli, più i 5 dell’altra volta, sono quelli che hanno più chance di guadagnarsi la nomination come Miglior Film agli Oscar 2018. Ma ci sono anche altri titoli, che partano un gradino o due indietro, che tenteranno fino all’ultimo di farsi spazio per convincere i giurati dell’Academy, e sono: il cinecomic Wonder Woman, il dramma Netflix Mudbound, il nuovo di Paul Thomas Anderson Il filo nascosto, il debutto alla regia di Aaron Sorkin con Molly’s Game, il sequel del film di Scott Blade Runner 2049, la sorpresa I, Tonya e La battaglia dei sessi.

 

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Collider

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.