Home / News / News Serie TV / Cancellazioni e Rinnovi / Mars: National Geographic rinnova lo show per la seconda stagione

Mars: National Geographic rinnova lo show per la seconda stagione

National Geographic ha dato il via libera ad una seconda stagione di Mars, la sua serie evento prodotta da Brian Grazer e Ron Howard. La conferma è stata annunciata durante il panel del network ai recenti TCA.

Mars

La prima stagione della serie, che ha unito sceneggiato dramma e gli effetti speciali con sequenze documentaristiche, è stato vista da 36 milioni di telespettatori a livello mondiale lo scorso autunno ed è diventata la serie più vista nella storia della rete. Mars è stata (o sarà) trasmessa su National Geographic Channel in 172 paesi in 43 lingue. La prima stagione è ora disponibile per la vendita in HD digitale e prossimamente su DVD.

La prima stagione raccontava di una fittizia missione con equipaggio su Marte ed era ambientata nel (non tanto lontano) 2033.

Le dichiarazioni del network, di Grazer e di Ron Howard

marsMars è l’emblema della nostra nuova generazione di programmazione premium, la programmazione realizzata da talenti creativi, come la Imagine Entertainment e la RadicalMedia, che è intelligente e molto divertente”, ha detto Courteney Monroe, CEO di National Geographic Global Networks. “Con Mars siamo stati in grado di sfruttare veramente la potenza globale del marchio e vederla ampliata attraverso le piattaforme multimediali di National Geographic e siamo entusiasti di vederla nuovamente tornare per un’altra stagione.”

“Con il mix di generi, documentario e dramma, abbiamo creato davvero una forte esperienza per il pubblico che è stato trasportato in un mondo diverso, e siamo entusiasti di lavorare ancora una volta con il National Geographic e RadicalMedia e di continuare questa epica storia di come l’umanità abbia trasformato Marte in casa”, ha detto Grazer.

Howard ha aggiunto: “Con Mars abbiamo voluto stimolare l’immaginazione del pubblico e continuare a far passare il messaggio che l’esplorazione spaziale è un importante, inevitabile aspetto dell’esperienza umana, ispirando la prossima generazione di astronauti. Siamo entusiasti di vedere dove la prossima stagione ci porterà.”

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *