Home / News / Fahrenheit 451: arriva il remake con Michael Shannon e Michael B. Jordan
Fahrenheit 451

Fahrenheit 451: arriva il remake con Michael Shannon e Michael B. Jordan

Michael Shannon e Michael B. Jordan faranno parte del cast del nuova remake di Fahrenheit 451.

Fahrenheit 451, il romanzo distopico di Ray Bradbury ambientato in un futuro in cui i libri sono proibiti e vengono distrutti è stato già portato sul grande schermo nel 1966. Già diversi anni fa circolavano voci sulla nuova versione del film e attori come Mel Gibson e Frank Darabont avevano espresso il loro interesse a prendere parte al progetto, ma è stata la HBO ad aggiudicarsi all’asta un anno fa i diritti per realizzare il film e ha ingaggiato Ramin Bahrani in qualità di sceneggiatore e regista. Da parte sua, egli ha coinvolto Michael Shannon il quale reciterà affianco a Michael B. Jordan.

Come scordare la trama di Fahrenheit 451…?

Bahrani sta ancora studiando gli sviluppi del film, che sta scrivendo assieme ad Amir Naderi, ma secondo quanto dice Variety, la HBO si è impegnata a portare il progetto a termine. La storia sarà appunto ambientata in un’epoca in cui i media fungono ormai da narcotici, la storia è proibita e in cui i “pompieri” danno fuoco ai libri. E come possiamo vedere con i nostri stessi occhi, la storia sembra non essere così inverosimile…Fahrenheit 451

Nell’universo distopico ed inquietante di Fahrenheit 451 Michael B. Jordan interpreterà Montag, un giovane membro del corpo dei “pompieri” che finisce per opporsi ai principi del suo lavoro e alla società in cui vive. Si troverà ad andare contro al suo mentore Beatty, che verrà interpretato da Michael Shannon.

Il disappunto dell’autore

Quando il libro di Ray Bradbury venne pubblicato nel 1953, venne considerato una risposta al maccartismo e alla paura che la paranoia anticomunista che imperava in quel periodo negli Stati Uniti potesse portare al rogo dei libri, proprio come era accaduto nella Germania nazista.

Tuttavia negli ultimi anni Bradbury rivolse la sua accusa alla televisione:

“Il problema nel nostro paese non è il fatto che i libri vengano proibiti ma il fatto che la gente non legga più. Guardate le riviste, i giornali che abbiamo intorno: è tutto cianfrusaglie e spazzatura, un accumulo di notizie. Generalmente uno spot televisivo passa 120 immagini al minuto. […] Non c’è bisogno di bruciare i libri per distruggere la cultura, basta fare in modo che la gente smetta di leggere”.

Il remake di Fahrenheit 451  (ironia della sorte!) uscirà sui piccoli schermi statunitensi, ma forse riuscirà ad arrivare elle sale cinematografiche. Tuttavia non si sa ancora nulla a proposito delle date di uscita.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Empire

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.