Home / News / Dunkirk: Cillian Murphy commenta la particolarità del nuovo film di Christopher Nolan
Dunkirk

Dunkirk: Cillian Murphy commenta la particolarità del nuovo film di Christopher Nolan

Dunkirk è senza ombra di dubbio uno dei film dell’estate attesi con maggiore impazienza. Questo è dovuto soprattutto al fatto che vedremo il regista Christopher Nolan cimentarsi per la prima volta nella realizzazione di un film di guerra, un genere che sembra adattarsi bene alla sua sensibilità cinematografica. Mentre attendiamo di rivedere quello stile aggressivo e feroce che aveva caratterizzato Il cavaliere oscuro, Inception e Interstellar, si può dire che a priori ciò che distingue Dunkirk è il fatto che il pubblico sa già come il film andrà a finire, trattandosi di un episodio realmente accaduto.dunkirk

L’evacuazione della cittadina costiera del nord della Francia avvenuta tra il 26 Maggio e il 4 Giugno 1940 fu definita da Winston Churchill il “Miracolo di Dunkirk”. Questo perché dopo essere stati circondati dall’avanzata delle truppe tedesche più di 300 mila soldati alleati della Gran Bretagna, del Belgio, del Canada e della Francia vennero evacuati dalla spiaggia a bordo di sole 800 barche, che erano sia della marina reale sia delle navi francesi, così come un gran numero di imbarcazioni più piccole dirette verso le coste meridionali dell’Inghilterra. Nell’operazione persero la vita migliaia di soldati, ma l’episodio passò alla storia soprattutto per il grande aiuto dei civili offerto ai soldati in difficoltà.

L’uscita prevista per il film è prevista per il prossimo Agosto. Intanto vi riproponiamo il trailer in italiano.

Il commento di Cillian Murphy su Dunkirk

Cillian Murphy in un’intervista rilasciata a The Guardian ha parlato di Dunkirk, il nuovo film di dunkirkChristopher Nolan. L’attore di origini irlandesi, che nel film interpreta uno dei soldati, non è andato molto nei dettagli riguardo al film. Tutto quello che bisogna fare, in fondo, è prendere un libro di storia e leggere, come Cillian Murphy stesso ha lasciato intendere:

Tutti sanno quello che è successo a Dunirk, quindi il film non si può discostare tanto dai fatti reali. Non è come Inception o Interstellar, non c’è un finale a sorpresa.

Data la tematica di guerra e la vena tendenzialmente poco comica dell’estetica di Nolan, Dunkirk non sarà un’occasione di grandi risate, ma attendiamo di vedere come il regista tratterà il genere “film di guerra”. D’altra parte si vocifera già che il film potrà essere tra i contendenti della prossima edizione degli Oscar.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Cinemablend

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.