Home / News / The West Wing: le idee di Aaron Sorkin per un reboot
the west wing

The West Wing: le idee di Aaron Sorkin per un reboot

Sembra che questo sia il periodo del revival di serie TV: Will and Grace è tornato, così come Gilmore Girls e The X-Files. Quello che è vecchio è nuovo, tanto che molti si chiedono quale show non verrà rivisitato o riproposto. Tra gli show che plausibilmente potrebbe tornare sugli schermi troviamo The West Wing, uno dei migliori di sempre, su cui Aaron Sorkin rimetterebbe volentieri le mani.

The West Wing: un saliscendi di registi

the west wing castSappiamo già per certo che la NBC è disposta a fare una vantaggiosa offerta a Sorkin affinché lavori su un reboot di The West Wing. Ciò che non sappiamo è se Sorkin è stato stuzzicato dalla “quasi” proposta. The West Wing, che detiene con Mad Men il record di aver vinto consecutivamente il premio Emmy per la Best Drama Series, subì una battuta d’arresto dopo la quarta stagione per volontà di Sorkin e del produttore esecutivo/regista Thomas Schlamme (a causa principalmente di una riduzione del budget richiesta dal network). Subentrò quindi John Wells, che rialzò le sorti della serie tra la quinta e la sesta stagione, per quanto fosse evidente a tutti che The West Wing non sarebbe stato più lo stesso.

Le idee di Aaron Sorkin

Durante un’intervista rilasciata a The Hollywood Reporter in occasione del suo debutto da regista col film Molly’s Game, Sorkin ha rivelato alcune sue idee per un possibile reboot di The West Wing: il regista vorrebbe vedere come presidente Sterling K. Brown, alle prese con una situazione delicata, urgente, magari legata ad una guerra. Il presidente Bartlet (interpretato da Martin Sheen) sarebbe interpellato come consigliere così come Bill Clinton fece con Nixon.

Leggete anche: la recensione del pilot del nuovo classic western di Netflix, Godless

Ciò che sembra preoccupare Sorkin è l’inserimento di alcuni personaggi, tra cui troviamo Josh Lyman (Bradley Wjitford) e C.J. Cregg (Allison Janney), in modo tale da attirare il pubblico già affezionato allo show. Se il regista riuscisse a creare 8 episodi in cui questi personaggi siano presenti, siamo certi che sarebbero un successo.

La carriera attiva di Sorkin

the west wing Al momento Sorkin sta lavorando al lancio del suo film Molly’s Game, che ha ricevuto commenti positivi, e ad un adattamento televisivo di A Few Good Man, che molto probabilmente uscirà nella primavera del 2019. Successivamente Sorkin, oltre a supervisionare le prove dell’adattamento per Broadway di To Kill a Mockingbird, girerà un film basato sulla storia di Lucy e Desi Arnez. Cate Blanchett interpreterà Lucille Ball, e la produzione del film è affidata agli Amazon Studios. Aaron Sorkin è senz’altro un uomo dai mille impegni, e speriamo che fra questi inserisca anche un reboot di The West Wing.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Collider

About Ilaria Coppini

25, ormai laureata in Letterature e Filologie Euroamericane, titolo conseguito solo per guardare film e serie TV in lingua originale (sulle battute ci sto ancora lavorando). Almeno un'ora al giorno per vedere un episodio la trovo sempre, e Netflix è ormai il mio migliore amico. Datemi del cibo e una connessione veloce e scatenerete la binge-watcher che è in me.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.