Home / News / Steven Spielberg dà avvio al casting per il suo remake di West Side Story
west side story

Steven Spielberg dà avvio al casting per il suo remake di West Side Story

L’Hollywood Reporter ci informa che Steven Spielberg girerà un remake del musical di West Side Story non appena avrà portato a termine le riprese del quinto capitolo di Indiana Jones, la cui uscita è prevista per il 2020.

Il film di Spielberg sarà basato su uno script dell’autore Tony Kushner. È la prima volta che il regista, in questi giorni in sala con The Post, si cimenta nella realizzazione di un musical.

West Side Story, un cult senza tempo

Scritto da Arthur Laurents e messo in scena per la prima volta nel 1957 a Washington e a Broadway, il musical di West Side Story si ispira al dramma shakespeariano di Romeo e west side storyGiulietta, riadattandolo al contesto della New York della fine degli anni Cinquanta: qui, nel quartiere di Lincoln Square, nell’Upper West Side, si affrontano due gang, una portoricana e l’altra inglese, gli Sharks e i Jets. Tony e Maria si innamorano l’uno dell’altra, nonostante facciano parte di gruppi rivali (Tony sta con i Jets mentre Maria, nata a Porto Rico, con gli Sharks). Gli Sharks sono comandati dal fratello di Maria, Bernardo, mentre i Jets dal migliore amico di Tony, Riff.

Il primo adattamento cinematografico è uscito nel 1961, diretto da Robert Wise e Jerome Robbins. La pellicola aveva riscosso un enorme successo, aggiudicandosi ben dieci premi Oscar.

Spielberg e la sua caccia agli attori ispanici

Proprio in questi giorni, la direttrice del casting Cindy Tolan ha pubblicato sul suo account Twitter la locandina della ricerca interpreti per le parti di Tony, Maria, Anita e Bernardo. I candidati devono avere un’età compresa tra i 15 e i 25 anni, ma non devono essere necessariamente degli attori professionisti. Gli unici requisiti fondamentali sono le origini caucasiche e ispaniche, il canto e il ballo.

west side storyNella prima versione cinematografica di West Side Story, Natalie Wood, discendente ucraina, interpretava Maria, mentre George Chakris, di origine greche e americane, interpretava il fratello Bernardo. L’unica ad essere propriamente portoricana era Rita Moreno, a cui era spettata la parte di Anita, la fidanzata di Bernardo. Non sorprende, infatti, se le sue origini hanno contribuito a conferire ai dialoghi del film una certa autenticità.

Ecco perché, oggi come oggi, Spielberg vuole ingaggiare degli attori ispanici: dando avvio così presto ai casting, il regista spera di avere molto tempo a disposizione per trovare degli interpreti ad hoc per il suo remake.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: The Hollywood Reporter

About Alice Tonasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.