Home / Festival del Cinema / Paul Verhoeven è il presidente di giuria della Berlinale 67
paul verhoeven

Paul Verhoeven è il presidente di giuria della Berlinale 67

Il regista e sceneggiatore olandese Paul Verhoeven è stato scelto come presidente di giuria per la 67° edizione del Berlin International Film Festival, o anche noto come Berlinale.

Paul Verhoeven: un cineasta con esperienzaPaul Verhoeven

“Con Paul Verhoeven come presidente di giuria, abbiamo un cineasta che ha lavorato in una grande varoetà di generi, sia in Europa sia ad Hollywood. La sua creativa disinvoltura e la sua volontà di sperimentare si riflettono in tutto l’insieme dei suoi lavori”. Queste sono state le parole di Dieter Kossick, direttore della Berlinale.

Paul Verhoeven: la Berlinale e l’interesse crescente per il cinema

La Berlinale ha accolto il regista nel 2013 nella sezione Berlinale Talent. Allora aveva percorso i metodi usati nei suoi film e aveva parlato degli orizzonti della produzione cinematografica negli Stati Uniti e in Europa.

Paul Verhoeven ha seguito degli studi in matematica e fisica e si è interessato al cinema a partire da metà Paul Verhoevendegli anni ’60 ed ha iniziato la sua carriera nel 1969 con una serie televisiva olandese di successo, Floris. Il debutto sul grande schermo è avvenuto con Business Is Business nel 1971; nel 1973 ha realizzato invece un thriller erotico, Turkish Delight, che ha avuto un successo tale da guadagnarsi la nomination agli Oscar come miglior film in lingua straniera. L’ufficiale riconoscimento internazionale è stato confermato dall’uscita di Soldier of Orange (1977) che è stato nominato per i Golden Globes. Con The Fourth Man (1983), si sposta ad Hollywood per osservare e studiare l’evoluzione del suo stile.

Dagli anni ’80 in poi

Le grandi produzioni ricche di effetti speciali a partire dagli anni ’80 comprendono RoboCop (1987) e soprattutto Total Recall (1990), dei grandi successi che hanno influito sul modo di realizzare film di fantascienza, ma che non hanno intaccato la sua credibilità di regista.Paul Verhoeven

Molto provocatorio è stato il thriller erotico Basic Instinct (1992), nominato agli Oscar. Dal ’97 al 2000 si è concentrato di nuovo sul genere fantascientifico con Starship Troopers e Hollow Man.

Dopo 20 anni a Hollywood, Paul Verhoeven è tornato in Olanda, realizzando film come Black Book (2006). Ultimamente è uscito il suo nuovo lavoro, Elle.

Non possiamo che augurargli buon lavoro!

La Berlinale 67° si terrà dal 9 al 19 febbraio 2017.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Ufficio Stampa Berlinale

 

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *