Home / News / Paolo Sorrentino inizierà le riprese del film su Berlusconi con Toni Servillo
paolo sorrentino

Paolo Sorrentino inizierà le riprese del film su Berlusconi con Toni Servillo

Il vincitore dell’Oscar come miglior film straniero Paolo Sorrentino sta al momento mandando avanti il progetto del film su Berlusconi, con Toni Servillo come attore protagonista. Toni Servillo, che ha interpretato per Paolo Sorrentino il ruolo di Gep Gambardella, dello scrittore decadente ne La grande bellezza, questa volta si cimenterà in un ruolo molto complesso per un attore italiano: sarà lui a vestire i panni dell’ex primo ministro di Silvio Berlusconi.

Secondo la tabella di marcia di Paolo Sorrentino e la sua troupe è di iniziare le riprese in Italia quest’estate. Per il resto del cast, le ricerche sono ancora in corso; quanto alla sceneggiatura, Sorrentino dovrebbe finirla tra non molto.

Ma bisogna ricordare che già un’altra volta Servillo ha interpretato un ex premier per Paolo Sorrentino. È stato lui infatti a dare il volto al primo ministro Giulio Andreotti, un simbolo dell’Italia del dopoguerra, nel film Il Divo.

Sappiamo già da tempo che il film su Berlusconi porterà il titolo di Loro, che tradotto in inglese Them rischierà di perdere il gioco di parole tra “loro” e “l’oro”.

Una produzione complicata per Paolo Sorrentino

La produzione sarà firmata dalla Indigo Film, che ha prodotto tutti i film di Paolo Sorrentino. Tuttavia i finanziamenti hanno trovato degli ostacoli, dato l’argomento scomodo e controverso del film. Infatti la Medusa (presieduta da Berlusconi stesso) che ha co-prodotto i precedenti film del regista, non s’impegnerà a produrre quest’ultimo progetto. C’era da aspettarselo in fondo… Tuttavia si stanno cercando altri potenziali partners che potrebbero intervenire a riguardo, anche se la possibilità di collaborare con Amazon è stata smentita dal regista stesso.paolo sorrentino

Loro proporrà sì un ritratto del mondo di Berlusconi, ma non si limiterà solo ad una critica tagliente. Sarà più probabilmente sulla stessa riga della miniserie The Young Pope, co-prodotta da Sky, HBO e Canal Plus. Dovrebbero arrivare notizie più precise sulla produzione e sulle riprese dopo il Festival di Cannes.

“La tematica del potere è ovunque” ha detto Paolo Sorrentino in un’intervista per La Repubblica, nella quale ha definito Berlusconi come “un concentrato di misteri non indifferenti”.

Eppure non si tratta del primo film in cui si parla del primo ministro. Un film relativamente recente (2006) in cui Berlusconi è al centro dell’attenzione è Il caimano di Nanni Moretti, che ha avuto successo in Italia ma non all’estero.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.