Home / Festival del Cinema / Berlinale 67: tutti i vincitori della sezione Competition
berlinale 67

Berlinale 67: tutti i vincitori della sezione Competition

La Berlinale 67 è dunque giunta al termine e sono stati annunciati i vincitori di questa edizione. Per quanto abbiamo potuto constatare, è opinione diffusa che la selezione dei film fosse migliore e più stimolante di quella dell’anno scorso, piuttosto monocorde.

In questi ultimi due giorni sono stati anche selezionati i vincitori delle altre sezioni del festival. Ricordiamo ad esempio che il pubblico nella sezione Panorama ha scelto Insyriated di Philipp Van Leeuw miglior film (seguito da Karera ga Honki de Amu toki wa (Close-Knit) di Naoko Ogigami e da 1945 di Ferenc Török) e I Am Not Your Negro di Raoul Peck come miglior documentario (seguito da Chavela di Catherine Gund, Daresha Kyi e Istiyad Ashbah (Ghost Hunting) di Raed Andoni.

Ma guardiamo ai premi della sezione Competition della Berlinale 67, decisi e consegnati dalla giuria internazionale capitanata da Paul Verhoeven e composta da Dora Bouchoucha Fourati, Olafur Eliasson, Maggie Gyllenhaal, Julia Jentsch, Diego Luna e Wang Quan’an.

Berlinale 67: i vincitori secondo la giuria internazionale

ORSO D’ORO, MIGLIOR FILM:

Testről és lélekről (On Body and Soul)
di Ildikó Enyedi

scheda e recensione

ORSO D’ARGENTO, GRAN PREMIO DELLA GIURIA:

Félicité
di Alain Gomis

ORSO D’ARGENTO, PREMIO ALFRED BAUER:

Pokot (Spoor)
di Agnieszka Holland

scheda e recensione

ORSO D’ARGENTO, MIGLIOR REGISTA:

Aki Kaurismäki
per Toivon tuolla puolen
(The Other Side of Hope)

ORSO D’ARGENTO, MIGLIOR ATTORE:

Georg Friedrich
in Helle Nächte
(Bright Nights)
di Thomas Arslan

ORSO D’ARGENTO, MIGLIORE ATTRICE:

Kim Minhee 
in Bamui haebyun-eoseo honja
(On the Beach at Night Alone)
di Hong Sangsoo

ORSO D’ARGENTO, MIGLIOR SCENEGGIATURA:

Sebastián Lelio e Gonzalo Maza
per Una mujer fantástica
(A Fantastic Woman)
di Sebastián Lelio

ORSO D’ARGENTO, MIGLIOR CONTRIBUTO ARTISTICO

Dana Bunescu 
for the editing in
Ana, mon amour
by Călin Peter Netzer

Fonte: Ufficio Stampa Berlinale

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *