Home / News / When The Street Lights Go On: trailer al Sundance per la serie di Brett Morgen
When The Street Lights Go On

When The Street Lights Go On: trailer al Sundance per la serie di Brett Morgen

When The Street Lights Go On è il pilot di una nuova serie televisiva, diretto da Brett Morgen, regista e srittore documentarista, che era stata sviluppata inizialmente per Hulu, ma che ora, dopo il rifiuto, è sul mercato alla ricerca di distribuzione ed è stata presentata al Sundance Film Festival come parte del loro Independent Showcase di pilot.

When The Street Lights Go On

Il pilot, prodotto da Paramount TV e Anonymous Content, di recente, come detto, è diventato un prodotto indipendente ed è alla ricerca di una nuova rete. La presentazione in anteprima tenuta al Sundance di When The Street Lights Go On, così come il secondo screening svoltosi a Salt Lake City sono stati un successo a livello di pubblico e ben recepiti.

When The Street Lights Go OnIl progetto è nato come una sceneggiatura di Chris Hutton e Eddie O’Keefe. Sulla falsariga di Stand By Me, When The Street Lights Go On è un thriller coming-of-age ambientato in una sonnolenta cittadina di periferia che viene scossa dal brutale assassinio di una ragazza del liceo e del suo insegnante nell’estate del 1983. Morgen è regista e produttore esecutivo, con Chris Hutton e Eddie O’Keefe, appoggiati dall’Anonymous Content di Chad Hamilton, Tariq Merhab, Michael Sugar e Steve Golin.

Qui di seguito potete vedere il trailer dell’episodio pilota, che presenta decisamente un ottima fattura, la fotografia cupa e l’uso delle musiche sono il primo punto che si può notare in questo lavoro, mentre la trama, nonostante il passaggio ulteriore del rapporto alunno/professore, sembra abbastanza canonica per questo tipo di storia. Naturalmente conta anche il modo in cui verrebbe sviluppata e qui bisognerà vedere il prodotto finito per giudicare.

“Ci s1iamo molto avvicinati al concetto di film, il prodotto è molto cinematografico” ha detto Morgen a Deadline, sottolineando che per lui e la sua squadra questo episodio pilota era la loro prima esperienza per una serie TV, avendo fatto solamente cinema (e documentari) in precedenza.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.