Home / News / News Serie TV / Dai Comics alla TV / The Flash: in arrivo il crossover musical con Supergirl e con Darren Criss
flash

The Flash: in arrivo il crossover musical con Supergirl e con Darren Criss

In The Flash c’è una novità, molto trendy in questo periodo, anche se nella serialità televisiva americana, specie in quella broadcat. non è mai mancata: l’episodio musical. Oltre ad essere un musical, sarà anche un crossover con l’altro programma di CW, Supergirl, e per non farsi mancare niente arriva anche un Glee reunion. Infatti Darren Criss sarà il villain Music Meister.

La Glee Reunion

flash Prima di diventare Flash, infatti, Grant Gustin ha interpretato Sebastian Smythe, un membro del gruppo a cappella i Warblers, in lizza non solo per le competizioni musicali, ma anche per l’affetto di Blaine (Criss). Prima che Melissa Benoist fosse la donna di acciaio, inoltre, anche lei aveva un ruolo in Glee, interpretando Marley Rose. La sua performance nel duetto di “Holding Out for a Hero”, mentre indossa un abito supereroe, potrebbe aver predetto il suo ingresso nell’Arrowverse.

Gustin, in passato, in un intervista del 2015, aveva parlato della possibilità di portare Criss in The Flash, e aveva detto al suo ex collega: “Non ho idea sul come, amico,  possiamo farlo, ma dobbiamo riuscirci” ed ora è ufficiale.

Il crossover musical di The Flash

Secondo TVLine, Criss, Gustin e Benoist canteranno tutti e tre in questo episodio, insieme a Carlos Valdes (Cisco), Jesse L. Martin (Joe), Victor Garber (Dr. Stein), John Barrowman (Malcolm Merlyn), e Jeremy Jordan (Winn). La maggiorparte di loro ha fatto esperienze a Brodway.

flash Il crossover inizierà verso la fine del Supergirl il 20 marzo, ma la maggior parte dell’azione musicale avverrà nell’episodio “Duet” di The Flash il 21 marzo. Dermott Downs dirigerà il doppio episodio, e i produttori di entrambi gli show hanno detto che questo crossover sarà un momento “cruciale” per entrambe le serie.

Music Meister era stato doppiato da Neil Patrick Harris sulla serie animata Batman: The Brave and the Bold, nella quale aveva usato la sua capacità di controllare le menti attraverso la musica per provocare caos.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Collider

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *