Home / News / Submergence di Wim Wenders aprirà il festival di San Sebastián
Submergence

Submergence di Wim Wenders aprirà il festival di San Sebastián

Submergence, il thriller romantico di Wim Wenders, con Alicia Vimkader e James McAvoy, aprirà la 65esima edizione del Festival internazionale del cinema di San Sebastián il 22 settembre, apparendo per la prima volta sulla scena europea.

Una produzione internazionale

Submergence è una co-produzione tedesca, francese, spagnola e statunitense. Girato tra Berlino, Madrid, Toledo e in altre svariate locations in Francia e a Gibuti (Africa orientale), Submergence è prodotto da Lila 9th, Newe Road Movies, BacKup Media Studios, Morena Films e da Umedia.

Il film verrà prima presentato a Toronto in occasione del TIFF per poi passare al festival basco dove entrerà in competizione per la Concha de Oro.

Submergence: la trama

La  sceneggiatura, di Erin Dignam – già sceneggiatrice di Il tuo ultimo sguardo diretto da Seann Pen (2016) e di  Yellow Handkerchief di Undayan Prasad (2008) – prende inspirazione dal’omonimo romanzo del giornalista scozzese J.M. Ledgard.

SubmergenceSullo schermo vedremo succedersi le vicende di James More, un ingegnere idraulico  (McAvoy), e della bio-matematica Danielle Flinders (Virkander). I due, incontratisi in un remoto hotel sulla costa francese, si stanno preparando per una missione pericolosa. Inevitabilmente, James e Danielle s’innamorano. Ma nel momento della separazione, scopriamo che James lavora per i servizi segreti britannici e, mentre Danielle è impegnata in un progetto nel mare della Groenlandia, lui è preso in ostaggio in Somalia da una cellula jihadista.

Un ritorno a San Sebastián per il pluripremiato Wim Wenders 

Regista, sceneggiatore e produttore tedesco, Wim Wenders ha lavorato negli ultimi decenni sia in Europa che in America. Lo ricordiamo per alcuni film come Lo stato delle cose (1982) Leone d’oro a Venezia e Paris, Texas (1984), Palma d’oro a Cannes. Ma Wenders deve buona parte della sua fama alla produzione da documentarista: basti pensare a Buena Vista Social Club (1999) con i quale guadagnò numerosi riconoscimenti ai Festival di Seattle, New York e Los Angeles, e a Il Sale della Terra (2014), una collaborazione con il fotografo Juliano Ribeiro Salgado, che valse loro il premio Un certain Regard – Menzione Speciale a Cannes, il premio del pubblico al Festival di San Sebastián, nonché una nomination agli Oscar come miglior documentario.

submergenceLa fama del pluripremiato regista non farà di certo passare in secondo piano i due attori protagonisti, d’altronde già impegnati in nuovi progetti per il grande schermo. La svedese Alicia Vikander (Oscar alla miglior attrice non protagonista in The Danish Girl, 2015) indosserà infatti i panni della nuova Lara Croft nel remake di Tomb Raider nel 2018. Mentre lo scozzese James McAvoy (già visto nel 2006 ne L’ultimo Re di Scozia e nel 2016 in Split) sarà invece il giovane Charles Xavier nei prossimi tre film della saga X-Men.

Inoltre, a fare da colonna sonora a Submergence vi sono le composizioni di Fernando Velázquez ( Sette minuti dopo mezzanotte, 2016), insieme all’Orchestra Sinfonica Nazionale Basca.

Solitamente, i film chiamati ad aprire e chiudere il Festival di San Sebastistán sono ben apprezzati dal pubblico e Submergence sembrerebbe essere indicato a perpetuare questa tradizione. Inoltre, Wenders e Vinkander saranno presenti alla prima a San Sebastián.

Peccato che non ci sarà possibile vederli alla 74a edizione della  mostra del cinema di Venezia, come avevamo inizialmente sperato…

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Anna Mistrorigo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.