Home / News / Ray Donovan: Susan Sarandon si unisce al cast della stagione 5
susan sarandon ray donovan

Ray Donovan: Susan Sarandon si unisce al cast della stagione 5

L’attrice premio Oscar, Susan Sarandon, è stata inserita nel cast di Ray Donovan, serie trasmessa in America da Showtime, in un ruolo ricorrente nella quinta stagione, che verrà trasmessa in anteprima questa estate in America (la scorsa stagione era stata trasmessa in differita di un giorno da Netflix). La Sarandon interpreterà Samantha Winslow, il determinato e carismatico capo di uno Studios cinematografico.

Ray Donovan

ray donovanRay Donovan, interpretato dall’attore Liev Schreiber, visto a Venezia lo scorso anno con il film Bleeder (che non ha sfortunatamente ancora trovato distribuzione italiana) è il miglior fixer di Los Angeles, ossia quello che gestisce le situazioni più complicate e scabrose delle celebrità, degli atleti superstar della città, fino a spingersi, a volte, ben oltre il limite della legalità, come visto soprattutto nelle ultime stagioni.

L’altro attore cardine di questa serie è Jon Voight,  che interpreta in modo strepitoso il padre di Ray, un ex galeotto spesso anafettivo, che è perfettamente in grado di mettere se stesso e le persone a lui più vicine nei peggiori casini.

Oltre a questi due nel cast troviamo una splendida Paula Malcomson, Eddie Marsan, Dash Mihok, Steven Bauer, Katherine Moennig, Pooch Hall, Kerris Dorsey e Devon Bagby.

Susan Sarandon

La Sarandon, che attualmente fa il pari con Jessica Lange come protagoniste di Feud in FX, serie antologica creata da Ryan Murphy, ha ricevuto un Oscar come migliore attrice per Dead Man Walking, insieme ad altre quattro nominations agli Oscar, così come otto ai Golden Globe e cinque ai SAG Awards. feudHa ricevuto la sua quarta nomination agli Emmy nel 2010, per il suo lavoro nel film di Barry Levinson You Do not Know Jack, con Al Pacino, a seguito di una nomination come miglior attrice protagonista nel film Bernard and Doris e due precedenti nomination come guest star in una serie comica (Friends, Malcolm). Insomma, tante nominations e, sfortunatamente visto il suo talento, pochi premi. Di sicuro non rientrerà nella categoria della most overrated actress.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.