Home / News / Matteo Garrone alla regia del nuovo live-action di Pinocchio
Pinocchio

Matteo Garrone alla regia del nuovo live-action di Pinocchio

Stando a quanto riportato in esclusiva da Variety, Matteo Garrone sarà il regista del live-action di Pinocchio, il nuovo riadattamento cinematografico del classico di Collodi. La realizzazione effettiva del progetto, attualmente in fase di pre-produzione, avrà inizio a metà novembre: le riprese saranno girate per la maggior parte proprio a Collodi e in altre località del sud Italia.

I produttori di Pinocchio saranno gli stessi che hanno lavorato con Garrone per Il racconto dei raccontiTale of Tales (2015) e Dogman (in gara al Festival di Cannes), Jean Labadie e Jeremy Thomas, fondatore della HanWay Films, che si occuperà della vendita internazionale dei diritti del film. RAI Cinema sarà partner di produzione in Italia, mentre Le Pacte si occuperà della distribuzione del film in Francia.

Pinocchio era stato lasciato in cantiere per un po’, fin tanto che Garrone e Thomas erano impegnati con Dogman. Ora, però, la sua produzione è ufficialmente ripresa. Mark Coulier della Coulier Creatures è a sua volta coinvolto nel progetto per la progettazione dei personaggi e degli effetti speciali. Vincitore di due premi Oscar e BAFTA, Coulier ha preso il posto di Nick Dudman, inizialmente incaricato del lavoro. Per quanto riguarda il cast, non è dato sapere ancora nulla.

Dietro la macchina da presa: Garrone e la sfida di raccontare il “vero” Pinocchio

PinocchioThomas ha definito Garrone come un “regista istintivo”, con un approccio del tutto spontaneo, se non addirittura improvvisato con la macchina da presa. “Per un produttore, è sempre un’esperienza piacevole avere a che fare con un regista del genere”, ha dichiarato. Parlando di Dogman, ha rivelato che a Cannes sta riscuotendo successo. “[Dogman] ha qualcosa che rievoca Gomorra e questo può essere interessante, ma al tempo stesso rischioso, penso. È forte, propone tematiche da film western, ha un setting urbano. Ciononostante, rimane una pellicola delicata”.

A proposito del nuovo live-action di Pinocchio, Thomas ha invece spiegato che sarà molto fedele al romanzo originale. “Sarà completamente diverso rispetto alla versione della Disney: il libro di Collodi era composto da molte storie e da commenti metaforici, e il film si baserà proprio su questo. Nella sua versione originale, Pinocchio era una storia horror per bambini. La nostra sarà una rappresentazione del romanzo così com’era stato concepito dal suo autore”.

Il commento di Matteo Garrone

Garrone, che ha anche scritto la sceneggiatura, ha aggiunto:

L’idea di base è quella di raccontare la vera storia di Pinocchio risalendo alle origini del libro. È una bella sfida, perché si tratta di mettere in scena una storia che tutti sono convinti di conoscere già, quando in realtà non è così. In pochi hanno letto l’opera di Collodi. Per quanto mi riguarda, ci sono molte parti del romanzo che mi hanno colpito. La mia intenzione è quella di ricreare l’atmosfera del mondo che l’autore aveva descritto alla fine del XIX secolo: un mondo contadino, un modo di povertà ma anche di violenza. In un certo senso, penso che la storia di Pinocchio rimanga estremamente attuale e universale.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Variety

About Alice Tonasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.