Home / News / Kristen Stewart alla regia del bisexual drama The Chronology of Water
Kristen Stewart

Kristen Stewart alla regia del bisexual drama The Chronology of Water

Stando ad una recente intervista rilasciata al Festival di Cannes, pare che Kristen Stewart – membro della giura accanto a Cate Blanchett, Ava DuVernay, Lea Seydoux, Denis Villeneuve e altri ancora – sia sempre più determinata a fare il suo debutto ufficiale alla regia. Dopo la presentazione del suo primo lavoro, il corto Come Swim (disponibile su YouTube), avvenuta l’anno scorso al Sundance e a Cannes, l’attrice starebbe ora pianificando il suo primo lungometraggio. In particolare, la Stewart vorrebbe realizzare un adattamento dell’autobiografia di Lidia Yuknavitch The Chronology of Water (2011), occupandosi sia della sceneggiatura che della regia.

“Lidia Yuknavitch è originaria di Portland. Amo i suoi romanzi, ma le sue autobiografie sono straordinariamente intime. È come se i suoi racconti scorressero nelle mie vene. Girerò il film durante l’estate, anche se quello che mi preme di più è finire la sceneggiatura e trovare un’attrice (o un attore) che sia davvero spettacolare: scriverò il f*****o miglior ruolo femminile di sempre. Voglio che questa parte rispecchi le mie ambizioni, sebbene non sarò io a interpretarla”, ha dichiarato l’attrice.

L’opinione di Kristen Stewart sulle questioni di genere nell’ambito della recitazione

Kristen StewartAmazon ha descritto The Chronology of Water come una storia sull’“immenso dolore di una ragazza che sviluppa la sua sessualità in modo – alcuni direbbero – non ortodosso, poiché attratta sia dagli uomini che dalle donne”. Il libro scava a fondo nel passato della Yuknavitch, facendo riaffiorare le sue dipendenze, il suo desiderio inconscio di auto-distruzione e, infine, “un istinto di sopravvivenza che si manifesterà nell’amore e nella maternità”.

Un altro argomento affrontato dalla Stewart nella sua intervista riguarda il senso di liberazione provato nell’interpretare un ruolo androgino nel drama di Olivier Assayas Personal Shopper (2016). Poiché il suo personaggio era in lutto a causa della perdita del gemello, l’attrice ha sentito che la sceneggiatura le richiedeva di assimilare le personalità di entrambi i fratelli, abbracciando le ambiguità che ne derivavano.

Leggete anche la nostra recensione di Personal Shopper di Olivier Assayas

A Kristen Stewart è stato poi chiesto se sarà possibile vederla recitare nei panni di un personaggio maschile. “Assolutamente. Il genere ha qualcosa di mitico per me. Il rapporto che ognuno di noi sviluppa con il proprio sesso è estremamente soggettivo. Penso che ci sia spazio per tutti i tipi di approccio, e questo proprio grazie alla flessibilità connaturata ai generi”.

Una cosa è certa: se l’attrice rispetterà la sua tabella di marcia cominciando le riprese di The Chronology of Water quest’estate, avremo presto ulteriori news non solo sul suo progetto, ma anche e soprattutto sul suo cast.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: IndieWire

About Alice Tonasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.