Home / Netflix / Girlboss: primo sguardo alla comedy Netflix con Britt Robertson
girlboss

Girlboss: primo sguardo alla comedy Netflix con Britt Robertson

I fan di Nasty Gal, si preparino. Girlboss, prossima serie di comedy di Netflix adattamento dell’autobiografia di Sophia Amoruso, ha una data di premiere. La prima stagione della serie sarà presentata in anteprima dal servizio streaming il 21 Aprile 2017.

Girlboss

La protagonista, interpretata dalla Robertson, è una ribelle, anarchica che si rifiuta di crescere. La serie, girata a San Francisco, ha inizio nel 2006 con Sophia, all’epoca ventitreenne, che cerca di capire cosa vuole fare della sua vita e non sempre ci riesce. Col tempo si imbatte nella sua passione di vendere abiti vintage on line e diventa un’improbabile donna d’affari. Mentre costruisce il suo impero della moda di vendita al dettaglio, si rende conto del valore e della difficoltà di essere il capo della propria vita.

girlboss Creata da Kay Cannon, lo scrittore di Pitch Perfect, il cast include Johnny Simmons, Ellie Reed, Alphonso McAuley e l’ex attore di Breaking Bad (e sfortunatamente per lui anche di Under the Dome) Dean Norris, che interpreterà Jay, il padre di Sophia. I due saranno, come buono spunto per ogni comedy, poli opposti.

Nel corso di un panel di Netflix a New York, Cannon ha descritto la sua esperienza sconfortante nel provare a proporre lo spettacolo alle reti tradizionali, con esiti deludenti: “Sono andato sotto 0-4, probabilmente per un sacco di ragioni, ma al momento c’è davvero una scarsa considerazione per il pubblico femminile giovane.”

Ma quando è arrivato il momento di proporsi a Netflix, ha avuto la soffiata di fare menzione di tale obiettivo di pubblico, perché la piattaforma di streaming era alla ricerca proprio di questo. E Cannon ha anche trovato prezioso che Netflix abbia sostenuto il fatto che la protagonista dello spettacolo sia “senza dubbio sgradevole e forse una stronza.” (insomma, una fashion blogger).

I produttori esecutivi sono Charlize Theron, Laverne McKinnon, Beth Kono, Christian Ditter e Sophia Amoruso. Potete vedere il primo trailer qui sotto:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiwire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *