Home / News / Bryan Fuller lavora al remake di Amazing Stories di Steven Spielberg

Bryan Fuller lavora al remake di Amazing Stories di Steven Spielberg

Un po’ di tempo fa si era iniziato a parlare del remake di Amazing Stories diretto da Bryan Fuller. Fuller è certamente stato piuttosto occupato, con progetti portati in porto come American Gods e altri invece che ha dovuto abbandonare a metà strada, come, purtroppo, il nuovo Star Trek: Discovery.

Bryan Fuller e Amazing Stories

Con la sfortunata e malaugurata uscita di scena da Star Trek, la sua attenzione sembra che sia tornata a dedicarsi ad Amazing Stories. La serie antologica originale, creata da Steven Spielberg, in onda nel 1980 è stata un mix di fantasy, horror e sci-fi, ossia siamo proprio nel mondo congeniale a Bryan Fuller.

Bryan fuller Il progetto è stato annunciato ad ottobre del 2015, e nel novembre dello stesso anno Fuller ha fatto sapere che Spielberg aveva dato l’approvazione definitiva a ciò che la nuova produzione avrebbe potuto usare dei vecchi racconti. In un’intervista di questa settimana con Crave, Bryan Fuller (assieme al produttore Michael Green) hanno fornito un aggiornamento:

“Stiamo lavorando su una serie di script da una varietà di fonti, e abbiamo molti scrittori veramente bravi coinvolti. Così mi sento bene e sto di nuovo lavorando ad Amazing Stories con la possibilità di collaborare con Patton Oswalt, Kumail Nanjiani, Emily Gordon e Jane Goldman”

Quando gli è stato chiesto di dare maggiori informazioni riguardo al coinvolgimento di Oswalt, Fuller ha aggiunto:

“Sì, è molto eccitante il poter collaborare con altri scrittori e lasciarli liberi di fare le cose a modo loro, sotto il cappello di questa serie antologica. Ed è un sollievo, Patton è brillante e penso che il modo migliore per collaborare con lui sia quello di fargli fare quello che vuole.

Il concept di lavoro di Amazing Stories

Bryan Fuller continua affermando: “Alla fine questa serie è quasi come una scuola, una scuola materna di sviluppo. Vogliamo che la gente che ci lavora entri e giochi. Vogliamo che queste persone arrivino e ci raccontino una storia che hanno voglia di raccontare, e che lo facciano nel miglior modo in cui sanno farlo.”

“Una delle cose di cui sono più orgoglioso, con il lavoro con i registi che ho fatto su Hannibal, è che ho praticamente fornito il paradigma sul quale lavorare e poi ho incoraggiato ogni regista a fare la sua migliore versione di questo pretenzioso film artistico.

Qui sotto potete vedere l’incredibilmente (e drasticamente) vintage trailer della serie originale prodotta da Spielberg:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Collider

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *