Home / News / Waco: il trailer del nuovo show con Michael Shannon e Taylor Kitsch
waco

Waco: il trailer del nuovo show con Michael Shannon e Taylor Kitsch

Tra i primi show che arriveranno il prossimo anno, a gennaio 2018, ci sarà Waco, ed è effettivamente anche uno dei più attesi, ed ora abbiamo già il primo trailer da guardare.

Waco, la storia

michael shannonParamount Network, il nuovo canale che nascerà dalle “ceneri” di Spike TV, il prossimo anno, infatti racconta il dramma avvenuto al termine dell’assedio durato 51 giorni, nei quali lo stallo tra l’FBI, l’ATF (Bureau of Alcohol, Tobacco, Firearms and Explosives), e la setta spirituale di David Koresh, I Davidiani, portò alla tragedia. Nel 1993, una cruenta operazione di polizia, che diverrà nota come l’assedio di Waco, fu condotta per espugnare un ranch nel quale aveva sede l’organizzazione dei davidiani, una setta religiosa che si sospettava avesse un’arsenale al suo interno. L’assedio durò 50 giorni: cominciò il 28 febbraio e si concluse il successivo 19 aprile con l’incendio del ranch, in cui persero la vita 76 persone (fra cui 24 cittadini del Regno Unito, più di 20 bambini e due donne in stato interessante), compreso il leader della setta, David Koresh.

Il primo trailer

Nel trailer di Waco possiamo finalmente vedere i protagonisti, il negoziatore dell’FBI, Gary Noesener (Michael Shannon), e David David Koresh (Taylor Kitsch) leader della setta.

Waco si basa in gran parte su due biografie: “A Place Called Waco” di David Thibodeau, uno dei nove sopravvissuti all’incendio finale e “Sinful Messiah”, scritto da Noesner. La serie segna il ritorno di Shannon alla televisione dopo essere stato Nelson Van Alden in cinque stagioni del Boardwalk Empire. Shannon sarà anche protagonista dell’adattamento di Fahrenheit 451 assieme a Michael B. Jordan, che verrà anch’essa rilasciata il prossimo anno.

Lo show verrà dunque trasmesso a partire dal gennaio 2018, e qui potete vedere il primo trailer:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.