Home / Netflix / Stranger Things 3: nel cast una conferma e una new entry

Stranger Things 3: nel cast una conferma e una new entry

Una conferma e una new entry nel cast della terza stagione di Stranger Things 3, la serie TV originale Netflix creata dai Duffer Brothers: Priah Ferguson torna nel ruolo di Erica Sinclair e Maya Thurman-Hawke debutta nel ruolo di Robin.

Più Erica Sinclair in Stranger Things

stranger things La sorellina ostinata di Lucas torna nella terza stagione di Stranger Things, solo che questa volta sarà accompagnata da un folto gruppo di amici. Stanca di stare in disparte, Erica si imbarca in un’avvincente missione per salvare Hawkins da una nuova ed inaspettata minaccia che incombe pericolosa.

Priah Ferguson è un’attrice statunitense nata ad Atlanta, in Georgia. Inizia la sua carriera all’età di quattro anni. Dopo aver recitato in piccoli progetti teatrali, viene notata dalla talent agency di Atlanta “People Store”. La vera svolta arriva grazie al ruolo nello show Atlanta, creato da Donald Glover. Da quel momento, Priah appare nello show PBS Mercy Street, oltre che nella produzione VH1 Daytime Divas con Tichina Arnold. In Stranger Things 2 la consacrazione con un pubblico più ampio, interpretando Erica Sinclair, la sorellina sfacciata di Lucas.

Leggete anche: la nostra recensione della prima stagione di Everything Sucks! il coming of age anni 90 di Netflix

stranger things Tra le new entries invece troviamo Maya Thurman-Hawke che interpreta Robin, una ragazza alternativa, astuta e spiritosa allo stesso tempo. Annoiata dalla sua routine quotidiana, che vuole aggiungere un po’ di emozione alla sua vita e ne troverà addirittura troppa nel momento in cui scopre un oscuro segreto a Hawkins.

Maya Thurman-Hawke (figlia di Uma Thurman e Ethan Hawke) ha partecipato lo scorso inverno nel ruolo della protagonista Jo March nella miniserie Piccole Donne, adattamento dell’omonimo romanzo classico di Louisa May Alcott, trasmessa in Gran Bretagna da BBC.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Ufficio stampa WORDS FOR YOU

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *