Home / News / Rocketman: ecco alcune rivelazioni sulla pellicola dedicata a Elton John
Rocketman: una scena del film

Rocketman: ecco alcune rivelazioni sulla pellicola dedicata a Elton John

È arrivato il momento di dedicare qualche riga ad uno dei film più attesi del 2019: ebbene, ci riferiamo a Rocketman, il film sulla straordinaria vita di Elton John presentato in anteprima mondiale all’appena trascorso festival di Cannes. Che dire? Quando le rock star sono profondamente coinvolte nella produzione di un loro racconto autobiografico ci vanno piano di solito, annacquando al bisogno il materiale fuoriscena.

Non è certo il caso di Elton John, che per il biopic targato Paramount/Marv Films ha dato carta bianca all’interprete protagonista Taron Egerton e al regista Dexter Fletcher affinché potessero indagare a fondo sulla sua vita, mostrandola al pubblico in tutta la sua autenticità.

Molte persone che non hanno ancora avuto l’occasione di vedere Rocketman si staranno probabilmente domandando: “Come si può pensare di realizzare un biopic su un performer che è ancora in vita?”. Eppure, questa pellicola ha molto da raccontare, è un arco che ripercorre la caduta di Elton John fino alla sua redenzione: dai problemi dovuti all’indifferenza del padre, agli eccessi causati dall’abuso di droga fino alle difficoltà legate alla sua omosessualità.

Come è stato possibile realizzare Rocketman, biopic su una star ancora in vita?

Rocketman: una scena del film

In un’intervista di Deadline a Fletcher e Egerton, è stato chiesto in che modo siano riusciti – regista e interprete – a scivolare sotto la pelle di un mostro sacro come Elton John, e accedere alla sua vita e addirittura ai suoi diari. Ma da quanto sappiamo, è stato il produttore Matthew Vaughn a designare con grande intuito la combo vincente di Eddie the Eagle (2016) per la realizzazione di Rocketman: Vaughn era infatti convinto che Fletcher sarebbe stato in grado di impreziosire la storia di Elton John con un musical dalla sensibilità e fantasia felliniane, così come era certo che Egerton avrebbe saputo interpretarlo in modo credibile e brillante.

Stando alle innumerevoli voci di corridoio, la proiezione di Rocketman ha rappresentato un momento magico e indimenticabile quest’anno a Cannes – se pensiamo, tra le altre cose, che il video della bellissima “I’m Still Standing” è stato girato proprio nella città francese, al Carlton Hotel, nel 1983. Un momento meraviglioso per il pubblico, che ha avuto non solo la possibilità di vederne il replay sul grande schermo del Grande Auditorium Louis Lumière, ma anche di assistere ad una performance live dell’artista alla Carlton Beach.

Ricordiamo che Rocketman è distribuito nelle sale italiane a partire dal 29 maggio… Non perdetevelo!

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Alice Tonasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.