Home / News / Rami Malek, l’attore di Bohemian Rhapsody: “Non ero a conoscenza delle accuse nei confronti di Bryan Singer”
Rami Malek

Rami Malek, l’attore di Bohemian Rhapsody: “Non ero a conoscenza delle accuse nei confronti di Bryan Singer”

Rami Malek martedì scorso ha festeggiato la notizia della sua prima nomination agli Oscar come Miglior Attore per la sua interpretazione di Freddy Mercury in Bohemian Rhapsody. Il giorno seguente si è venuti a sapere di un’altra accusa di molestia sessuale nei confronti di un minore a carico di Bryan Singer, il regista della pellicola sui Queen campione d’incassi in tutto il mondo.

Rami Malek: “Non sapevo niente delle accuse su Bryan Singer”

Rami Malek in Bohemian Rhapsody
Rami Malek nei panni di Freddy Mercury

Interpellato dal Los Angeles Time, Malek ha affermato che durante la lavorazione di Bohemian Rhapsody non era a conoscenza delle precedenti accuse di molestie piovute addosso a Singer.

Per quanto ne so, sono stato preso in considerazione prima che Bryan venisse accusato,” ha detto Malek. “Mi sono preparato al ruolo per un anno, sempre a testa bassa, senza mai alzare lo sguardo. Non sapevo molto di Bryan. Che ci crediato o no, in quel momento non ero a conoscenza delle accuse nei confronti di Bryan. E’ la verità. Alla fine abbiamo trovato un modo per portare a termine il lavoro.

Le ultime accuse di molestia nei confronti di Singer sono state rese note dal quotidiano The Atlantic dopo l’intervista che Malek ha rilasciato al Los Angeles Time. Il regista de I soliti sospetti fu accusato per la prima volta di comportamenti scorretti nel 1997, quando i genitori del protagonista del suo film “L’allievo”, allora quattordicenne, denunciarono pubblicamente Singer per aver costretto il figlio e altri mimori a girare una scena nudi sotto la doccia, senza il permesso dei genitori. La denuncia cadde nel vuoto per mancanza di prove.

Brayn Singer
Bryan Singer

Rami Malek spiega come il licenziamento di Singer da Bohemian Rhapsody, avvenuto a sole due settimane dal termine delle riprese, dovrebbe aiutare le persone a non associare il film al suo nome.

Penso che tutti possono comprendere il motivo per il quale Bryan Singer è stato licenziato dal set,” si dice sicuro Rami Malek.

Nonostante le nuove accuse che pendono sulla sua testa, Bryan Singer è stato confermato alla regia del film Red Sonja, reboo del film del 1985 con Brigitte Nielsen and Arnold Schwarzenegger.

Fonte: IndieWire

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.