Home / Netflix / Nightflyers: primo sguardo alla nuova serie di George R.R. Martin
Nightflyers

Nightflyers: primo sguardo alla nuova serie di George R.R. Martin

George R.R. Martin descrive Nightflyers come “la classica storia della casa infestata ma su una nave spaziale” e ce lo dice con un sorriso inquietante in questa prima occhiata che possiamo dare alla nuova serie che verrà trasmessa in autunno in America da Syfy (e in Italia da Netflix). E quando Martin sorride sappiamo che la gente muore: “È Psycho nello spazio.”. Mi sembra appropriato.

Nightflyers, il primo sguardo alla serie

Con più scene di produzione e dietro le quinte rispetto ad un normale trailer, questo lunghissimo teaser ci mostra la vastità (ma anche la claustrofobia) che si respira in questa astronave, e soprattutto molte persone davvero spaventate che hanno incontrato Qualcosa qui fuori.

nightflyers La serie che esordirà in autunno, racconta le vicende di otto scienziati anticonformisti e di un potente telepate che intraprendono una spedizione attraverso il nostro sistema solare a bordo della Nightflyer, una nave con un piccolo equipaggio compatto e un capitano solitario, nella speranza di stabilire un contatto con la vita aliena. Ma quando cominciano a verificarsi eventi terrificanti e violenti, iniziano a interrogarsi a vicenda, e sopravvivere al viaggio si rivela più difficile di quanto si potesse pensare.

Prodotto da Universal Cable Productions, ha come protagonisti Eoin Macken, Sam Strike, Maya Eshet, Angus Sampson, Jodie Turner-Smith, Gretchen Mol, David Ajala e Brían F. O’Byrne. Netflix coprodurrà e avrà i diritti di prima trasmissione della serie al di fuori degli Stati Uniti.

Leggete anche: la nostra recensione della miniserie Waco con Micheal Shannon che vi consigliamo “caldamente”

Basata sul romanzo di Martin (Game of Thrones), Nightflyers è stato ordinato alle serie a gennaio. Il primo sguardo arriva un giorno dopo che lo showrunner Daniel Cerone è uscito dal progetto. Il produttore esecutivo Jeff Buhler, che ha firmato l’adattamento televisivo, sta prendendo il suo posto.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *