Home / News / Liar: il nuovo thriller con Joanne Froggatt in arrivo in autunno
Liar

Liar: il nuovo thriller con Joanne Froggatt in arrivo in autunno

Joanne Froggatt, una delle protagoniste di Downton Abbey, e l’attore di Mr. Fantastic, Ioan Gruffudd, saranno i protagonisti di Liar, il nuovo thriller psicologico inglese in arrivo sulle tv britanniche, del quale è stata rilasciata una prima immagine, che potete vedere in copertina.

Liar, di cosa parla

La Froggatt è diventato un nome molto familiare per il pubblico, non solo anglosassone, dopo aver interpretato Anna Bates (mai na gioia) in Downton Abbey, e dopo la fine di questo show ha anche recitato nel ruolo del serial killer Mary Ann Cotton in Dark Angel. In questa nuova serie si trasforma, invece, in un’insegnante di scuola la cui vita sta per essere messa sottosopra.

joanne froggatt In questa prima immagine vediamo i due protagonisti, Joanne e il suo partner telefilmico Gruffudd, in un’ambientazione molto fatiscente, che indossano giacche trapuntate con i colletti rivolti verso l’alto.

La serie di ITV in sei parti, Liar, vedrà la Froggatt nel ruolo di Laura Nielson, un’insegnante brillante e molto impegnata che tornata single cercherà di rientrare nel mondo degli appuntamenti. In uno di questi incontrerà Andrew (Gruffudd), un rinomato chirurgo il cui figlio è uno studente nella scuola di Laura. La loro immediata chimica li porta ad un appuntamento apparentemente innocente.

Ma la coppia vedrà la propria vita rivoltata, per via di una serie di accuse, visto che questo appuntamento avrà delle conseguenze di grande portata. Segreti e bugie si rincorreranno e sveleranno finché la verità non verrà a galla.

La serie in sei parti è stata creata e scritta dai produttori e sceneggiatori che hanno ottenuto delle nomination sia ai Bafta che ai Golden Globe, Harry e Jack Williams (The Missing, One of Us).

Liar andrà in onda in Inghilterra il prossimo autunno.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Radiotimes

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.