Home / News / News Serie TV / Dai Comics alla TV / Inhumans: Iwan Rheon entra nel cast nei panni di Maximus
iwan rheon

Inhumans: Iwan Rheon entra nel cast nei panni di Maximus

Inhumans, la nuova serie TV tratta dal Marvel Universe, inizia a formare il suo cast e lo fa con un ingresso decisamente importante: Iwan Rheon che, finalmente, potrebbe avere la sua occasione di indossare una corona, tanto agognata in Game of Thrones, ma mai raggiunta.

L’attore gallese, meglio conosciuto per aver interpretato il sadico bastardo Ramsay Bolton in Game of Thrones, per la HBO, è entrato a far parte del cast di Marvel’s Inhumans, show in realizzazione per la ABC. L’ex Misfits interpreterà l’ambizioso, intelligente e affascinante Maximus, che brama la corona di suo fratello Black Bolt in Attilan.

Inhumans e Rhoen

A differenza dei mutanti dell’universo Marvel (gli X-Men per intendersi), gli Inhumans sono una razza di superuomini che ha sviluppato poteri unici in tempi antichi, grazie a delle manipolazioni genetiche. Hanno una società completamente separata dal genere umano, che ha prosperato in isolamento dal resto dell’umanità. La loro cultura segue un sistema di caste e comprende una famiglia reale, di cui Maximus e Black Bolt sono membri.

maximus inhumans“La capacità di Iwan di essere affascinante, furbo, e ancora del tutto inaspettatamente pericoloso erano tutte le diverse parti di cui avevamo bisogno per portare questo personaggio in vita”, ha detto Jeph Loeb, capo della Marvel TV e produttore esecutivo, in una dichiarazione la scorsa settimana.

Il produttore esecutivo e showrunner Scott Buck ha aggiunto: “Maximus è un personaggio complesso. Simpatico, affascinante, tragico e cattivo, tutto nello stesso momento.”

Inhumans sarà presentato in anteprima nei cinema IMAX (in America ovviamente) per i suoi primi due episodi, per due settimane nel mese di settembre prima che la serie si sposti nella sua casa naturale su ABC.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *