Home / News / I possibili contendenti agli Oscar 2018 presenti al Festival di Cannes

I possibili contendenti agli Oscar 2018 presenti al Festival di Cannes

Vi abbiamo dato da poco conto del programma ufficiale della prossima edizione, la 70esima, del Festival del Cinema di Cannes annunciato giovedì 13 aprile dal direttore artistico Tierry Fremaux nel corso di una conferenza stampa. Come sempre la Selezione Ufficiale (Competizione, Un certain regard, Fuori Concorso) è il consueto mix tra cinema d’autore e film dal respiro più commerciale. Fanno capolino anche le serie tv (Twin Peaks su tutte), definitivamente sdoganate dai grandi festival, e alcuni titoli che troveranno una distribuzione solo on demand grazie a Netflix e Amazon, un altro segno dei tempi che cambiano. Ma in questo articolo andremo a concentraci su attori, attrici e registi presenti nel programma di Cannes che potranno dire la loro alla prossima edizione dei premi Oscar. Si tratta di previsione azzardate? Forse, ma grazie ad Indiwire andiamo a scoprire chi è in grado di giocarsi la nomination per il prossimo anno.

Nicole Kidman

CannesLa serie tv HBO Big Little Lies ha sancito una volta per tutte il ritorno ai livelli di un tempo di Nicole Kidman. Erano anni che non vedevamo l’interprete di Moulin Rouge! così brava, grazie anche ad una ritrovata forma fisica e ad un’espressività finalmente più delineata (dopo anni di viso gonfiato dal botox). A Cannes sarà presente con ben 4 lavori: L’inganno di Sofia Coppola, The Killing of Sacred Dear di Yorgos Lanthimos (in Competizione entrambi), How to Talk with Girls at Parties di John Cameron Mitchell (Fuori Concorso) e con la serie tv Top of the Lake: China Girl di Jane Campion. Le sue quotazioni per una o più nomination (dopo quella di Lion del 2017) sono molto alte.

Isabelle Huppert

La straordinaria e ipnotica protagonista di Elle, vincitrice di un Golden Globe come miglior attrice, torna sulla Croisette con due film: l’atteso Happy End di Michael Hanake (suo regista prediletto) e il nuovo di Hong Sang-soo Claire’s Camera. Riuscirà a strappare un’altra candidatura?

Tilda Swinton

Un’Oscar la Swinton riuscì a vincerlo come Miglior Attrice Non Protagonista per Michael Clayton. A distanza di quasi 10 anni l’attrice di A Bigger Splash potrebbe strappare una candidatura per Okja che la vedrà al fianco di Jake Gyllenhall. Ma c’è un problema: il film verrà distribuito, al momento, solo da Netflix. Per ricevere la nomination agli Oscar occorre che almeno una cinema degli Stati Uniti lo proietti in almeno una sala entro il termine dell’anno.

Marion Cotillard

L’attrice francese, adesso nei cinema italiani con Mal di pietre, avrà l’onore del film d’apertura di Cannes Ismael’s Ghosts di Arnaud Desplechin in Competizione. La Cotillard ha già vinto un Oscar per La vie en rose e ha ricevuto una nomination per Due giorni, una notte. Non c’è due senza tre?

Michelle Williams

CannesÈ stata nominata quest’anno per Manchester By The Sea ma non è riuscita ad acciuffare il suo primo Oscar. Potrebbe forse farcela, o ricevere un’altra candidatura, grazie al nuovo film di Todd Haynes Wonderstruck che la vedrà al fianco di Julianne Moore in un film ambientato in due epoche diverse, una rappresentata a colori e una in bianco e nero.

Joaquin Phoenix

Nominato tre volte senza mai vincere la statuetta più ambita da Hollywood. Un’occasione potrebbe averla grazie all’interpretazione nel film You Were Never Really Here (prodotto da Amazon) dove interpreta un veterano di guerra impegnato a salvare una giovane ragazza caduta in una rete di traffico sessuale.

Jeremy Renner

L’attore di The Hurt Locker quest’anno ha una garanzia alle spalle: Harvey Weinstein. Sarà lui infatti a distribuire ad agosto negli Stati Uniti il film d’esordio di Taylor Sheridan (sceneggiatore di Hell or High Water) Wind River che lo vedrà al fianco di Elisabeth Olsen.

Al Gore

Cannes10 anni fa il documentario dell’ex candidato Presidente degli Stati Uniti d’America vinse l’Oscar. Due lustri dopo Gore torna sulla costa francese per An inconvenient sequel sempre incentrato sui problemi del cambiamento climatico. Riuscirà a bissare alla cerimonia degli Academy?

Per sapere se queste previsioni di Indiwire troveranno conferma effettiva nelle nomination agli Oscar 2018 non resta che aspettare gennaio del prossimo anno.

Fonte: Indiwire

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *