Home / News / Chernobyl: nuovi ingressi nella miniserie targata Sky e HBO
Chernobyl

Chernobyl: nuovi ingressi nella miniserie targata Sky e HBO

Nuovi ingressi nel cast di Chernobyl, la serie targata Sky ed HBO ispirata ad una delle peggiori catastrofi della storia mai provocate dall’uomo.

Le aggiunte al cast di Chernobyl

Paul Ritter (Electric Dreams, No Offense, Lovesick), Jessie Buckley (Taboo, Country Music, Bestia), Adrian Rawlins (Darkest Hour, War and Peace) e Con O’Neill (Happy Valley, Telstar) si uniscono ai già annunciati Jared Harris (The Crown, Mad Men, The Terror), Stellan Skarsgård (Le Onde del Destino, Genio Ribelle) e Emily Watson (Le Onde del Destino, Apple Tree Yard) per portare sul piccolo schermo la vera storia di una catastrofe senza precedenti.

adam nagaitisUna curiosità invece è rappresentata dal ritrovarsi dopo poco tempo di Jared Harris e Adam Nagaitis, che proprio nella recente (e ottima) miniserie The Terror non avevano avuto questo rapporto idilliaco.

Jessie Buckley ha dichiarato: «È un vero onore far parte di questo importante progetto e far conoscere al mondo la verità sull’incredibile coraggio degli uomini e delle donne di Chernobyl e i loro enormi sacrifici per salvare l’Europa da un disastro inimmaginabile. Mi sento incredibilmente onorato».

Leggete anche: la nostra recensione della minisesrie The Terror, orrore e tensione tra i freddi ghiacci artici

Le riprese di Chernobyl sono iniziate il mese scorso in Lituania. Le miniserie in cinque episodi verrà trasmessa su Sky Atlantic in Italia, ma anche nel Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria.

Scritta da Craig Mazin (Io Sono Tu, Il Cacciatore e la Regina di Ghiaccio), Chernobyl è diretta da Johan Renck (Breaking Bad, Blackstar). I produttori esecutivi lato Sister Pictures sono Jane Featherstone (Humans, Broadchurch) e Craig Mazin, affiancati da Carolyn Strauss (Il Trono di Spade, The Wire) per The Mighty Mint e Gabriel Silver per Sky. La serie è co-prodotta da Johan Renck e Chris Fry (Humans, The Smoke) e prodotta da Sanne Wohlenberg (Black Mirror, Wallander).

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.