Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / Baghdad Central: in arrivo su Channel 4 un thriller di Stephen Butchard
baghdad central

Baghdad Central: in arrivo su Channel 4 un thriller di Stephen Butchard

Baghdad Central sarà un nuovo thriller da sei episodi per Channel 4 realizzato dal creatore di The Last Kingdom Stephen Butchard. La storia, basata sul romanzo di Elliott Colla, è ambientata nel 2003 a Baghdad dopo che Saddam Hussein è caduto e la città è al centro degli sforzi della coalizione per mettere in sicurezza la regione.

Baghdad Central

Nel mezzo del caos, della criminalità e della paranoia, Muhsin al-Khafaji, un ex poliziotto iracheno ha perso la casa, la moglie e la sua carriera e sta combattendo per tenere al sicuro se stesso e la figlia malata. baghdad central Quando suo cognato, disperato, lo chiama per aiutarlo a trovare la nipote scomparsa, il senso d’amore e del dovere di Khafaji lo costringe ad accettare il compito. Ma diventa subito chiaro che le sue indagini non saranno le benvenute all’università dove ha studiato, o nella green zone controllata della forza occupante, dove ha sostenuto di lavorare come traduttore. Khafaji e sua figlia, Mrouj, si convincono molto presto che c’è molto più da scoprire rispetto ad una singola scomparsa.

Le riprese dovrebbero iniziare entro la fine dell’anno con l’idea di mandare in onda lo show nel 2018. Il cast e il regista devono ancora essere annunciati. FremantleMedia International gestirà la distribuzione globale per la serie.

“Per me questa è una storia sulla forza di uomini e donne comuni che, di fronte a incredibili traumi e difficoltà, continuano ad affrontare la vita un passo alla volta”, ha detto Butchard. “Alimentato dall’amore per gli amici e per la famiglia, l’insopportabile non solo è reso sopportabile, ma vinto. È una storia di sopravvivenza e di ricerca della speranza, visto attraverso il prisma universale dell’amore dei padri per la propria figlia “.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *