Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / L’amica geniale: il romanzo della Ferrante diventa una serie HBO
amica geniale

L’amica geniale: il romanzo della Ferrante diventa una serie HBO

L’amica geniale di Elena Ferrante è stato un successo letterario internazionale e ora la HBO vuole produrre un nuovo successo italiano.

HBO e L’amica geniale

Dopo The Young Pope di Paolo Sorrentino, la rete via cavo ha ordinato a serie La mia amica geniale (in America My Brilliant Friend), una serie drammatica di otto episodio che sarà diretta da Saverio Costanzo, come annunciato dalla stessa HBO ieri. La produzione inizierà quest’estate a Napoli.

amica geniale saverio costanzoLa mia amica geniale è basato sul fortunato romanzo di Elena Ferrante dallo stesso nome che è la prima parte di un quartetto di libri conosciuti come i “romanzi napoletani.” Gli altri della serie sono Storia del nuovo Cognome, Storia di chi fugge e di chi resta Storia della bambina Perduta. I libri in Italia sono stati pubblicati da Edizione E/O.

Costanzo, che aveva diretto la versione italiana di In Treatment (che a sua volta era un adattamento di una serie israeliana BeTipul), La solitudine dei numeri primi e Private, sarà anche chiamato ad adattare la storia insieme alla stessa Ferrante, a Francesco Piccolo e Laura Paolucci.

L’amica geniale

La serie traccerà sei decenni di l’amicizia tra Elena Greco e Raffaela Cerullo, da sempre chiamata Lila. Il romanzo comincia seguendo le due protagoniste bambine, e poi adolescenti, tra le quinte di un rione miserabile della periferia napoletana, tra una folla di personaggi minori accompagnati lungo il loro percorso con attenta assiduità.

amica genialeL’autrice scava nella natura complessa dell’amicizia tra due bambine, tra due ragazzine, tra due donne, seguendo la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i buoni e i cattivi sentimenti che nutrono nei decenni un rapporto vero, robusto. Narra poi gli effetti dei cambiamenti che investono il rione, Napoli, l’Italia, in più di un cinquantennio, trasformando le amiche e il loro legame. E tutto ciò precipita nella pagina con l’andamento delle grandi narrazioni popolari, dense e insieme veloci, profonde e lievi, rovesciando di continuo situazioni, svelando fondi segreti dei personaggi, sommando evento a evento senza tregua, ma con la profondità e la potenza di voce a cui l’autrice ci ha abituati. Si tratta di quel genere di libro che non finisce.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *