Home / News / American Crime Story: Versace ha una data di trasmissione, gennaio

American Crime Story: Versace ha una data di trasmissione, gennaio

FX ha reso noto che la seconda stagione della serie antologica American Crime Story, The Assassination of Gianni Versace, verrà trasmessa, in America, mercoledì 17 gennaio. La storia del delitto di Gianni Versace è la seconda storia raccontata nella limited series di Ryan Murphy, Nina Jacobson e Brad Simpson.

American Crime Story, Versace

american crime storyLa seconda stagione da dieci episodi avrà come tema portante il caso Versace/Cunanan e quindi esaminerà lo scioccante omicidio avvenuto nel luglio del 1997 dello stilista italiano di fame mondiale Gianni Versace (Edgar Ramirez) sui gradini della sua villa di Miami Beach, perpetrato dal serial killer sociopatico Andrew Cunanan (Darren Criss), che otto giorni dopo si sarebbe ucciso nella sua house boat, mentre la polizia di Miami stava per catturarlo. Versace fu la sua quinta e ultima vittima.

La storia sarà basata, inoltre, sul libro Voulgar Favors scritto dall’autore di Vanity Fair, Maureen Orth, con Tom Rob Smith che sarà lo showrunner per i primi due episodi e per altri ancora successivamente. Penelope Cruz interpreterà Donatella Versace, mentre un altro volto noto del cast sarà Ricky Martin.

Leggete anche: Serie TV, i principali titoli in arrivo a Novembre 2017, trama, trailer e data di partenza

Versace era stato inizialmente programmato come terza stagione di American Crime Story, mentre la seconda sarebbe dovuta essere quella dedicata all’uragano Katrina, che verterà sulle conseguenze dell’uragano Katrina che devastò New Orleans nel 2005, che però è stata spostata (come inizio dei lavori) all’inizio del 2018. In questo terzo capitolo, Annette Bening sarà la protagonista insieme a Matthew Broderick, con la presenza inoltre di Courtney B. Vance, Sarah Paulson e Cuba Gooding Jr.

La prima stagione dello show di FX, American Crime Story, The People vs. O.J. Simpson, aveva avuto un successo insperato e inaspettato sia a livello di pubblico che di critica, conquistandosi ben 22 nomination agli Emmy e portandone a casa (comprese le categorie minori) addirittura nove.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *