Home / News / Cinema latino: a Verona a Luglio un Festival con film di genere
cinema latino verona

Cinema latino: a Verona a Luglio un Festival con film di genere

All’interno della manifestazione musicale Latino Lovers in Verona, quest’anno verrà organizzato anche un Festival sul cinema latino, il Festival dell’Integrazione e del cinema latino, che vedrà la luce (o il buio della sala) dal 10 al 14 Luglio presso Vallo Bastioni Via Città di Nimes.

Il Festival dell’Integrazione e del cinema latino

Le serate dedicate al Festival dell’Integrazione e del cinema latino offriranno interessanti iniziative culturali tra cui una rassegna di cinematografia in cui verranno proiettate le pellicole d’autore ambientate tra Africa e America Latina:

cinema latino veronaLunedì 10 luglio – Alamar di Pedro Gonzales Rubio ambientato in Messico. Natan, figlio di una donna romana e di un pescatore messicano, trascorrerà le vacanze che precedono l’inizio della scuola in Messico, scoprendo un mondo che fa parte di sé.

Martedì 11 luglio – Fiore del deserto di Sherry Hormann ambientato tra Inghilterra e Somalia. Waris, figlia di pastori nomadi, fuggirà dalla sua famiglia nel deserto crescendo presso dei parenti a Londra. Scoperta da un fotografo, diventerà una top model, pur nascondendo un segreto.

Mercoledì 12 luglio – Conducta di Ernesto Daranas ambientato a Cuba. Chala vive a Cuba tra la durezza della vita e l’assenza di figure genitoriali. Solo la sua insegnante lo aiuterà a non finire nella scuola di Condotta

Giovedì 13 luglio – La Cantante de Tango di Diego Martinez Vignatti ambientato in Argentina. Helena, promettente ballerina di tango, è disperata perché il suo uomo non la ama più e decide di lasciarsi andare. Tuttavia, un periodo lontano da Buenos Aires, potrebbe cambiare tutto.

Grazie al noleggio di cuffie speciali senza fili sarà possibile seguire le proiezioni all’interno della cornice danzante e folkloristica della manifestazione. “Sarà un’occasione di festa, divertimento, colore, musica, ballo e gastronomia, ma anche un punto d’incontro fra diverse culture all’insegna dell’integrazione”, afferma l’organizzazione.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.