Home / News / The Big Bang Theory: ecco come i protagonisti immaginano il finale
The Big Bang Theory

The Big Bang Theory: ecco come i protagonisti immaginano il finale

The Big Bang Theory, la storica sit-com della CBS, si sta avviando alla sua conclusione. E’ già stato deciso, infatti, che alla fine del mese di maggio 2019 il sipario calerà definitivamente sulle avventure di Sheldon e Co.

The Big Bang Theory: e se finisse con…

The Big Bang Theory Jim ParsonsProprio in questi primi giorni del nuovo anno gli autori di The Big Bang Theory stanno scrivendo gli episodi finali, e qui arriva la parte più difficile: come dare il giusto finale a questa storica serie tv?

Ognuno di noi ha una sua idea specifica su come terminare lo show,” afferma il produttore esecutivo Steve Holland. “Sappiamo dove stiamo guidando e quale sarà la destinazione.

I protagonisti dello show sono ancora all’oscuro sui destini dei loro personaggi. L’ultimo numero di EW ha intercettato Kaley Cuoco (Penny), Jim Parsons (Sheldon) e Johnny Galecki (Leonard) per chiedergli quale sarebbe il loro finale ideale di The Big Bang Theory. Cuoco e Parsons si trovano d’accordo su un aspetto, che troverà consensi anche tra i fan della prima ora

L’ascensore che torna a funzionare. E’ uno dei nostri desideri per l’episodio finale. L’ascensore torna a funzionare, anche solo per un minuto, e tutti noi ci andiamo sopra.

Galecki spera invece che l’ultimo episodio tocchi anche corde un po’ più emozionali, perché “nessuno di noi sarà capace di trattenere le lacrime durante la registrazione dell’ultimo episodio. Bisogna in qualche modo giustificare questa cosa in fase di sceneggiatura.

Se The Big Bang Theory si avvia verso la conclusione, Sheldon continuerà ad imperversare sul piccolo schermo grazie allo spin-off Young Sheldon che proseguirà ancora per un’altra stagione il prossimo anno.

E per voi quale sarebbe il finale ideale della serie?

Fonte: EW

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.