Home / Netflix / Seven Seconds: un nuovo trailer per la serie Netflix di Veena Sud
seven seconds

Seven Seconds: un nuovo trailer per la serie Netflix di Veena Sud

Netflix ha pubblicato un nuovo trailer ufficiale per la premiere di Seven Seconds, la sua prossima serie antologica crime creata e prodotta da Veena Sud (The Killing).

Seven Seconds, il nuovo crime thriller

In una società irta di tensioni razziali, titoli sensazionalistici e di pubblico che preferisce essere intrattenuto che informato, Seven Seconds possono significare vita o morte. La nuova serie originale di Netflix Seven Seconds offre agli spettatori uno spaccato delle storie umane dietro i titoli dei giornali, ed è stato appena rilasciato oggi un breve video.

seven secondsSeven Seconds affronta le controverse questioni dei rapporti razziali tra le forze dell’ordine e le storie personali di coloro che sono coinvolti. Al centro, la serie che va oltre i titoli dei giornali, esaminiamo l’impatto che un tragico incidente ha avuto su una comunità e il bisogno di una famiglia di risposte e giustizia. E’ descritto come un potente thriller antologico scritto dalla famosa creatrice e produttrice Veena Sud (The Killing), interpretato dalla due volte vincitrice di un Emmy Regina King (American Crime) insieme all’affascinante attrice britannica Clare-Hope Ashitey (Doctor Foster).

Ashitey interpreta KJ Harper, una vice procuratrice afroamericana assegnata all’incidente, ma con molti problemi personali. È alle prese con il peso del caso e cosa significherà rendere giustizia non solo a Brenton, ma alla comunità afroamericana. KJ lavora a stretto contatto con la madre dell’adolescente Latrice Butler (King) che si rende conto che potrebbe esserci qualcosa di più per suo figlio rispetto a quello di cui lei e suo marito (Russell Hornsby) erano a conoscenza.

Leggete anche: la nostra recensione di Dark, mistery sci-fi tedesco di Netflix

Netflix rilascerà la serie composta da 10 episodi il 23 febbraio.

Qui di seguito potete vedere il trailer:

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *