Home / News / Oscar 2019: 7 particolarità da sapere sulla 91a edizione degli Academy
Oscar 2019: 7 particolarità

Oscar 2019: 7 particolarità da sapere sulla 91a edizione degli Academy

Lo scorso 22 Gennaio sono state rese ufficiali tutte le nomination degli Oscar 2019, che come ogni anno hanno riservato sorprese e suscitato disappunti. Tuttavia la 91a edizione si caratterizza per alcune particolarità. Scopriamo insieme quali sono.

Leggete anche: Tutte le nomination della 91a edizione degli Academy Awards

Oscar 2019: una cerimonia senza presentatore

È la prima volta dopo 30 anni in cui non ci sarà un presentatore ufficiale: la rinuncia di Kevin Hart, in seguito alle polemiche generatesi a proposito dei suoi commenti omofobi su Twitter di qualche anno fa, ha privato gli Academy, a pochi mesi di distanza dalla cerimonia, del suo presentatore ufficiale, motivo per cui gli organizzatori stanno lavorando contro il tempo per trovare delle personalità dello spettacolo che a turno possano presentare l’evento. 30 anni fa, nel 1989 era accaduta una vicenda analoga e la serata era stata presentata da tre persone diverse, una soluzione che con ogni probabilità verrà scelta anche per gli Oscar 2019.

La prima nomination di Spike Lee per miglior regista

Oscar 2019: 7 particolarità

Strano ma vero, nella sua brillante carriera pluridecennale Spike Lee, il regista talentoso e irriverente di film come Malcolm X (1992), La 25a ora (2002), Inside Man (2006) e Chi-Raq (2015), non aveva mai ricevuto una nomination come miglior regista, nonostante i suoi film abbiano ricevuto nomination in altre categorie. Chissà se sarà proprio con BlacKkKlansman che Spike Lee si porterà a casa l’agognata statuetta…

La nomination di Roma: l’anno di Netflix

In una stagione cinematografica in cui si è sentito molto discutere su Netflix, in modo polemico a Cannes e in modo più propositivo a Venezia, Roma di Alfonso Cuarón è riuscito ad ottenere una nomination che rende giustizia al colosso dello streaming. Si tratta del primo film Netflix a ricevere una nomination come miglior film. Dopo il successo ottenuto a Venezia, cosa succederà agli Oscar?

Roma: due neo-attrici con una nomination

Come raccontato dallo stesso Cuarón diverse volte, durante le riprese sono state molte le occasioni in cui agli attori e soprattutto alle attrici era stata lasciata carta bianca per recitare certe scene. Ebbene, questo lavoro del tutto particolare di improvvisazione si è dimostrato vincente per Yalitza Aparicio e Marina de Tavira, attrici non professioniste che si sono immediatamente calate nei panni delle due protagoniste, conquistandosi rispettivamente le nomination per miglior attrice protagonista e miglior attrice non protagonista.

Cold War: un successo inaspettato per un film polacco

Gli Oscar 2019 rappresentano un’importante pagina di storia del cinema nella cinematografia polacca. Cold War di Pawel Pawlikoski è infatti il primo film polacco ad aver conquistato ben tre nomination (miglior regia, miglior fotografia e miglior film straniero). Mai nessun film polacco aveva raggiunto un risultato simile.

Due registi di film stranieri candidati per la miglior regia

Oscar 2019: 7 particolarità

Alfonso Cuarón e Pawel Pawlikoski si sono liberamente ispirati alle loro storie familiari per realizzare rispettivamente Roma e Cold War, due film accomunati anche dal fatto di essere in bianco e nero e di aver ricevuto entrambi la nomination per la miglior fotografia. Le vicende autobiografiche sono state ben rielaborate dai due registi, che nell’edizione degli Oscar 2019 rappresentano ben due voci non anglofone all’interno della categoria miglior regia.

Black Panther: il primo film di supereroi tra i candidati a miglior film

Nessun supereroe era arrivato a tanto: Black Panther è il primo film di supereroi ad ottenere una nomination come miglior film. Si tratta di un successo davvero notevole che non conosce precedenti. Questo avvenimento fa tornare alla mente l’esclusione de Il cavaliere oscuro (2008) di Nolan dalla lista delle nomination, scelta che fu ampiamente criticata. Insomma, nemmeno Superman o Batman erano riusciti in una tale impresa!

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Bianca Friedman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.