Home / News / Harlots: il nuovo trailer per il period drama georgiano di Hulu

Harlots: il nuovo trailer per il period drama georgiano di Hulu

Tra un paio di settimane arriverà sugli schermi di Hulu la nuova serie Harlots, che parte da un’idea molto “statistica”: una donna su cinque a Londra nel 1763 era una prostituta, e in molti casi per scelta.

Harlots, cosa racconta la serie

La nuova serie di Hulu Harlots esplora il mondo dei bordelli della Londra georgiana e le donne che fecero di questo mestiere il lavoro di una vita. Per alcune donne di Londra nel 18° secolo, essere una prostituta era la migliore opzione possibile, anche meglio del matrimonio, perché offriva la possibilità di spostarsi verso quartieri più ricchi e uno stile di vita meno misero, significava anche l’indipendenza e una casa di proprietà.

harlotsRaccontata dal punto di vista femminile, la serie esplorerà l’economia, la rivalità e le dinamiche familiari che hanno inciso nella vita delle lavoratrici del sesso durante quel tempo storico. Samantha Morton (The Last Panthers) interpreta la signora Margaret Wells, le cui figlie Charlotte (Jessica Brown Findlay, Downton Abbey) e Lucy (Eloise Smyth) sono destinate a entrare nell’azienda di famiglia.

La loro rivale principale è Lydia Quigley (Lesley Manville, Malificent), che cerca di attirare i clienti, offrendo un gruppo di prostitute più “educato” con un maggior livello di preparazione e qualità sia artistiche che sociali. Attaccare il bordello di Margaret non è solo un dispetto; si tratta di affari.

Non ci sono “punti di vista maschili” nello show, è del tutto sulle donne, con lo sguardo proiettato dal loro mondo verso l’esterno. A tal fine, il team di produttori, registi e scrittori è quasi interamente femminile con Alison Owen e Debra Hayward come produttrici esecutive della serie, che è stata scritta da Moira Buffini.

Qui di seguito potete trovare il nuovo trailer di Harlots, che esordirà su Hulu il 29 marzo

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *