Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / Game of Thrones: i 5 momenti migliori di Eastwatch spiegati dall’autore
Game of Thrones

Game of Thrones: i 5 momenti migliori di Eastwatch spiegati dall’autore

La settima stagione di Game of Thrones procede spedita verso il finale di domenica 27 agosto quando la HBO trasmetterà il settimo e ultimo episodio del 2017. Nel frattempo è andato il onda il quinto, intitolato Eastwatch, che ha riservato come sempre tanti accadimenti e colpi di scena. Andiamo a vedere i 5 momenti più importanti dell’episodio spiegati dallo sceneggiatore Dave Hill e rilasciate al sito americano EW.

L’esecuzione dei Tarly

Game of ThronesDany ha dato una scelta ai due Tarly. Ogni conquistatore offre la scelta di “inginocchiarsi o morire”. Questi signori non le hanno obbedito e non la vogliono riconoscere come legittima regina. Poi lei gli dà una via d’uscita ma loro non la prendono in considerazione. Avrebbero potuto tenere tutti i titoli e la terra se si fossero inginocchiati a Dany. Quindi, sì, in qualche modo, è una morte orribile. D’altra parte lo hanno voluto loro

La disfatta di Jaime in battaglia

Jaime, salvato da Bronn, realizza che l’esercito dei Lannister ha subito una grave sconfitta nella battaglia di Castel Granito. Fino a quel momento i Lannister stavano avanzano a suon di attacchi a sorpresa: i Greyjoy sorpresi in mare e la trappola di Alto Giardino ai danni degli Immacolati. Era la prima volta che i Lannister affrontavano di persona Daenerys nel campo di battaglia subendo un sconfitta mai registrata prima. Ma se è difficile trovare un accordo con Dany e i suoi draghi lo è ancora di più farlo con Cersei.

La missione di Jon oltre la Barriera

Una volta che Dany è venuta a sapere di un esercito di non morti che sta marciando su Westeros, è il momento di agire. Daenerys sa che Jon è una persona onesta e lo ha potuto riscontrare quando lui le ha mostrato il vetro di drago all’interno delle grotte di Dragonstone. Per cui non può continuare una guerra sapendo che al suo termine ci potranno ancora essere casate in lotta tra di loro. Così Jon scende in campo e decide di affrontare una prima volta gli Estranei da solo per non mettere in pericolo la sua gente. Daenerys e Jon sono entrambi idealisti e si preoccupano molto delle persone che governano, cosa che li rende unici in tutta Westeros. Ed entrambi sentano anche lo stesso ‘peso’ della corona.

L’incontro tra Jaime e Tyrion

Game of ThronesLa scena comincia con odio e risentimento da parte di Jaime nei confronti di Tyrion. Ma il Folletto sposta dal suo lato anche il fratello. La chiave è che Jaime sa che quel che dice Tyrion è vero anche se ha sempre creduto che gli Estranei non esistessero. L’importante è che ci creda Tyrion e lui a Tyrion crede ciecamente.

Il ritorno di Gendry dopo tre stagioni di Game of Thrones

Abbiamo sempre pensato di riportare Gendry in Game of Thrones e la scorsa stagione lo stavamo quasi per fare, ma nella prima stesura della sceneggiatura il suo ritorno non funzionava tanto bene. Volevamo fortemente che il bastardo di Robert Baratheon tornasse per la grande missione da compiere insieme a Jon oltre la Barriera.

Fonte: EW

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *