Home / News / Foxy Brown: Hulu sta sviluppando una serie TV con Megan Good
Foxy Brown

Foxy Brown: Hulu sta sviluppando una serie TV con Megan Good

Il film del 1974 Foxy Brown, interpretato da Pam Grier è stato un successo al botteghino, incassando ben 2.4 milioni di dollari con un costo di produzione di appena 500.000 dollari. A quel tempo, il film di culto era stato apprezzato e lodato per il coraggio che aveva dimostrato nel raffigurante una donna afro-americana forte e potente. Ora, come riporta Deadline, un adattamento televisivo del classico script è in sviluppo presso il servizio di streaming Hulu e prevede di avere Meagan Good come protagonista.

Il progetto, prodotto esecutivamente da Devon Franklin e Tony Krantz, sarà scritto dal creatore di Empire, Malcolm Spellman con la partecipazione di Ben Watkins (Burn Notice). Il film originale raccontava di Foxy Brown che cercava vendetta sull’uomo che aveva ucciso il suo fidanzato. La serie TV è stata ripensato come una versione moderna della pellicola originariamente diretta da  Jack Hill.

Foxy Brown, icona culturale

Foxy Brown megan goodLa Good sarà anche produttrice insieme a Jason Weinberg, Evan Hainey e Drew Comins, che saranno produttori esecutivi. Lo studio di produzione è la MGM TV.

Foxy Brown divenne, già all’epca, ma lo è diventata ancor di più col tempo, un’icona culturale ed è stata l’ispirazione che ha dato il là al film di Quentin Tarantino Jackie Brown e al personaggio di Foxxy Cleopatra, interpretato da Beyoncé, in Austin Powers Goldmember.

La Good ha partecipato recentemente, anche se per poco vista la durata dello show, in Minority Report trasmesso dalla Fox, ed inoltre ha recitato in Black Code e Mr. Robinson. L’attrice sarà prossimamente al cinema nel film Deuces e torneràin televisione per la produzione di Lifetime Love By the 10th Date che esordirà sul canale cable americano il 28 gennnaio 2017.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.