Home / News / Darren Aronofsky voleva Joaquin Phoenix nella sua versione di Batman
Darren Aronofsky

Darren Aronofsky voleva Joaquin Phoenix nella sua versione di Batman

Il Batman di Darren Aronofsky non poteva che essere controverso come nello stile del suo regista. La Warner Bros. lo ingaggiò grazie al successo avuto con Pi – Il teorema del delirio (1998) e a causa dell’accoglienza negativa riportata l’anno precedente dal film Batman & Robin. La sua iniziale intenzione era quella di realizzare un adattamento del Ritorno del Cavaliere Oscuro con Clint Eastwood nel ruolo di un anziano Batman, ma la Warner era più interessata a una storia sull’origine del supereroe, cosa che portò Aronofsky a proporre la sua versione cinematografica di Batman: Year One, disegnato da Frank Miller. Ma nelle intenzioni di Aronofsky c’era anche quella di ricondurre la storia del fumetto ai suoi soli elementi essenziali.

Un Batman troppo estremo per Darren Aronofsky

Prima di tutto Batman doveva avere l’aspetto di una persona folle, vestita con ginocchiere da hockey e armata di bastone. Alfred, soprannominato “Al”, sarebbe stato un meccanico addetto alla Batmobile, qui nelle fattezze di un’auto truccata. Tutta la storia doveva essere essenzialmente incentrata intorno alla domanda “Cosa sarebbe accaduto se Batman fosse stato povero?”.

Ma questa parve alla Warner una scelta troppo estrema e preferì affidare il film a Christopher Nolan con il suo Batman Begins.

Aronofsky scelse Joaquin Phoenix come suo Batman

Aronofsky è attualmente impegnato nella promozione del suo nuovo film, Madre!, ma naturalmente gli è stata chiesta qualche informazione in più in merito alla sua versione di Batman, per la quale ha fornito alcune nuove indiscrezioni. Ha riferito a Yahoo! che la sua idea era quella di scegliere Joaquin Phoenix come protagonista; una scelta diversa e controcorrente che avrebbe rivelato solo alla fine.

Darren AronofskyDarren Aronofsky ha inoltre dichiarato al sito FirstShowing che l’attuale film sul Joker in corso di sviluppo – un thriller anni 80’ alla Taxi Driver – è molto simile al Batman proposto in passato alla Warner Bros. “Ho avuto modo di avere notizie del film sul Joker e mi ricorda molto il mio Batman”. Aronofsky ha inoltre aggiunto: “Ho pensato che dovessimo girare il film nell’ East di Detroit e nell’East di New York, non nella città di Gotham. La Batmobile desideravo fosse una Lincoln Continental provvista di due motori.” Aronofsky ha poi precisato che lo stile delle riprese sarebbe stato quello di un Batman stile MacGyver.

Ma nessun astio con Nolan:

“Penso che il lavoro di Nolan sia stato grandioso, è stato capace di restituire l’oscurità dell’ambientazione e di approfondire la psicologia del personaggio, inoltre a lui il merito di aver ideato la gamma dei gadget di Batman, cosa a cui io non avevo mai pensato”.

Il mantello e il copricapo di Batman sono al momento indossati da Ben Affleck, nel ruolo dell’eroe mascherato nel film Justice League, nelle sale dal 17 novembre, diretto dal regista Matt Reeves (War for the Planet of the Apes), impegnato tra l’altro nella realizzazione di una nuova serie dedicata a Batman.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Collider

About Biancamaria Majorana

Scrittrice occasionale, irriducibile amante del cinema e delle serie TV, ma sopratutto curiosa per vocazione. Ho scoperto il cinema che non ero più piccolissima, ma ho fatto del mio meglio per recuperare il gap e oggi consumo voracemente film e serie televisive ogniqualvolta mi sia possibile. Non sono certa di nulla, ma di una cosa sono sicura: abbiamo tanto bisogno di storie, se belle ancora meglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.