Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / Canto di Natale: Steven Knight si occuperà dell’adattamento per BBC
canto di Natale

Canto di Natale: Steven Knight si occuperà dell’adattamento per BBC

Il creatore di Peaky Blinders, Steven Knight, sarà colui che affronterà il gravoso compito di adattare il Canto di Natale, di Charles Dickens, in un progetto che lo vedrà nuovamente fare team con la stessa squadra che ha realizzato per BBC il suo altro drama in costume, Taboo.

BBC, Dickens e Canto di Natale

La BBC ha ordinato una serie di adattamenti dei romanzi classici di Dickens che saranno prodotti da Scott Free London di Ridley Scott in collaborazione con Hardy Son & Baker di Tom Hardy. Il progetto prenderà il via con la realizzazione della miniserie in tre parti su Canto di Natale (A Christmas Carol) che andrà in onda durante la stagione festiva del 2019.

L’intenzione del commisioner di BBC, Piers Wenger, è quella di sfruttare la creatività e la caratura di Knight, per realizzare una versione più “fresca” dei romanzi più iconici di Dickens nei prossimi anni.

Leggete anche: la recensione del primo episodio della quarta stagione di Peaky Blinders

Steven Knight, BBC One, Scott Free e Hardy hanno una storia condivisa grazie a Taboo, che Knight ha creato con Hardy e suo padre, Chips Hardy. Hardy è il protagonista di quella serie che ritornerà per una seconda stagione l’anno prossimo, ed inoltre fa parte del cast di Peaky Blinders la cui quarta stagione è attualmente in onda su BBC Two. Non si sa ancora se Hardy apparirà in Canto di Natale o nei futuri adattamenti dei racconti di Dickens.

Il rapporto di Steven Knight con Dickens

Knight è un appassionato fan di Dickens; ha dichiarato, infatti,  un paio di anni fa, che parte di ciò che distingue Peaky Blinders da altri drammi d’epoca deve qualcosa al grande autore di Grandi Speranze e Racconto di due città, soprattutto, a suo modo di vedere, per l’attenzione e la centralità nel racconto dato alla vita della classe operaia. tom hardyParlando oggi degli imminenti adattamenti, Knight ha dichiarato: “Ogni domanda sulla narrativa viene esplicata già da Dickens. Avere la possibilità di rivisitare il testo e interpretarlo in un modo nuovo è il più grande dei privilegi. Abbiamo bisogno di fortuna e saggezza per farlo in modo giusto.”

Wenger ha aggiunto: “La straordinaria capacità di Steven di reimmaginare il passato e di trasformarlo in un dramma imperdibile lo rende lo scrittore perfetto per reinventare le opere più famose di Dickens per una nuova generazione. E in Canto di Natale, il più familiare delle storie di Dickens, ha trovato il racconto perfetto per iniziare.”

Leggete anche: la recensione del primo episodio di Taboo

Hardy aggiunge: “È estremamente eccitante avere l’opportunità di collaborare con Ridley Scott, Steven Knight e i nostri partner alla BBC con questa rara e meravigliosa opportunità di rivisitare e interpretare le opere classiche di Dickens. Il Canto di Natale è un favoloso pezzo di teatro, magico e presenta l’imbarazzo della scelta per via della ricchezza della trama per il nostro team creativo, dalla creazione del personaggio fino al design. Ci sarà un sacco di divertimento. Ci sentiamo molto fortunati. “

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *