Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / 13 Reasons Why: rilasciate foto dal set per la nuova serie Netflix
13 reasons why

13 Reasons Why: rilasciate foto dal set per la nuova serie Netflix

Netflix ha rilasciato le prime foto del suo nuovo dramma, 13 Reasons Why basato sul bestseller young-adult di Jay Asher. La serie è prodotta esecutivamente da Selena Gomez e dal regista di Spotlight, Tom McCarthy, che dirigerà anche i primi due episodi.

13 Reasons Why

La serie di 13 episodi racconta la storia dello studente di liceo Clay Jensen (Dylan Minnette), che torna a casa da scuola e trova una scatola davanti alla porta contenente tredici cassette. I nastri arrivano dalla sua compagna di classe nonché cotta giovanile, Hannah Baker, una giovane ragazza che si è suicidata due settimane prima. Sui nastri, Hannah spiega che ci sono stati 13 motivi per cui ha deciso di porre fine alla propria vita, e Clay è uno di loro.

Lo script è del drammaturgo Brian Yorkey, vincitore di un Tony Awards e del premio Pulitzer, una delle due menti che sta dietro all’innovativo musical di Broadway, Next to Normal. Quest’ultimo show, su una donna alle prese con un disturbo bipolare, allarga il concetto di ciò che può essere trattato in un musical, e Yorkey porta la stessa sensibilità in 13 Reasons Why.

Tom McCarthy è meglio conosciuto per la scrittura e la regia di Spotlight, che, oltre ad aver vinto l’Oscar per il miglior film nel 2016, gli ha fatto guadagnare una nomination per la regia e una vittoria per la migliore sceneggiatura quell’anno. Selena Gomez ha alcuni progetti in cantiere come produttrice, tra cui una serie autobiografica sulla sua carriera per Lifetime prodotta dalla Trigger Street di Kevin Spacey.

13 Reasons Why verrà rilasciato integralmente, come d’abitudine per Netflix, il 31 marzo e qui potete vedere le nuove foto dal set:

Next Prev

 13 reasons why

13 reasons why

13 reasons why

13 reasons why 

Next Prev

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *