Home / News / The Path: il trailer della seconda stagione con Aaron Paul e Hugh Dancy

The Path: il trailer della seconda stagione con Aaron Paul e Hugh Dancy

The Path, serie originale di Hulu, è stato un drama importante, sia per la qualità artistico/recitativa, anche se il ritmo è stato scostante, sia, e soprattutto, per essere una delle prime serie veramente d’impatto sul pubblico per Hulu, piattaforma in streaming che è un po’ la sorellina minore di Netflix e Amazon.

The Path

Il cast importante ha certo aiutato: Aaron Paul (Breaking Bad), Michelle Monaghan (True Detective) e Hugh Dancy (Hannibal ) sono i protagonisti principali. Lo show segue i membri di una religione fittizia conosciuta come Meyerismo, un culto controverso che si maschera di una patina di new age spirituale, e racconta le lotte interne al gruppo, così come i problemi e i dubbi sulla propria fede e tutti i pericoli che ne conseguono. Ora, lo show tornerà presto per una seconda stagione, questo gennaio, e la tensione psicologica tra tutti i principali protagonisti non ha fatto altro che aumentare.

In copertina potete vedere il nuovo trailer per la seconda stagione e in calce trovate alcune prime immagini “rubate” dal set.

Next Prev
The Path 
The Path
The Path
Next Prev

Il trailer di The Path

Nel trailer, Eddie (Paul) rivela, infine, a un gruppo di sostegno che si trovava in una setta e racconta della sua lotta per proteggere il figlio Falco (Kyle Allen) da ogni ulteriore pericolo. Nel frattempo, il detective Abe Gaines (Rockmond Dunbar) si avvicina molto al culto per capire come viene ingannata la gente, mentre Sarah (Monaghan) continua a credere che sarà il Meyerismo a “liberarla”.

La serie è stata creata da Jessica Goldberg che, in precedenza, aveva scritto e prodotto il drama NBC Parenthood e le serie Camp e Deception. Lei è anche uno showrunner

The Path ritorna per una seconda stagione il 25 gennaio su Hulu.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.