Home / News / News Serie TV / Dai Libri alla TV / The Night Manager: lo script della seconda stagione prende forma
the night manager

The Night Manager: lo script della seconda stagione prende forma

Se pensavate che la storia di The Night Manager fosse finita, pensavate male perché la serie vincitrice di un Emmy potrebbe essere sulla buona strada per tornare con una seconda stagione.

The Night Manager indiscrezioni

the night managerIn un’intervista con i Broadcast del Regno Unito, la regista Susanne Bier ha rivelato che gli script per una seconda stagione sono “lentamente in fase di sviluppo”. Un avvertimento per i fan della serie: “Lentamente” è la parola chiave in questo caso.

“Siamo tutti molto vogliosi di fare una seconda stagione, ma la cosa che assolutamente non vogliamo è fare qualcosa che non arrivi fino a toccare il livello della prima” ha detto. “Sarebbe una pessima idea.”

Quando Indiewire raggiunse per delle dichiarazioni AMC, che ha trasmesso la serie negli Stati Uniti dopo la sua uscita nel Regno Unito, il network non ha fatto commenti su una possibile seconda stagione.

La prima stagione di The Night Manger

Nella prima stagione, Tom Hiddleston ha interpretato l’ex soldato diventato albergatore diventato spia, Jonathan Pine, che era stato infiltrato nella cerchia di persone molto vicine al trafficante d’armi Richard Roper (Hugh Laurie) che comprendeva il suo connazionale Corkoran (Tom Hollander) e la fidanzata americana Jed (Elizabeth Debicki). Olivia Colman ha interpretato l’agente che gestiva Pine, Angela Burr, e che cercava di aiutarlo in questa difficile impresa muovendo le fila dell’indagine da distanza e dovendo combattere contro tutti i tentativi di insabbiamento e depistaggio. Il finale differiva dalla fine del romanzo John le Carré su cui si basava, lasciando più spazio per un sequel originale.

The Night Manager ha vinto tre Golden Globe con Hiddleston, Laurie e la Colman, così come un Emmy per Bier e la sua colonna sonora. In Italia è stato trasmesso da Sky.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *