Home / News / The Girlfriend Experience: data di ritorno per la serie di Soderbergh

The Girlfriend Experience: data di ritorno per la serie di Soderbergh

Si avvicina il ritorno in televisione per la serie creata da Steven Soderbergh, The Girlfriend Experience, serie antologica trasmessa in America da Starz e in Italia (nella sua prima stagione) dal Infinity. La data per il rilascio della seconda stagione è stato fissato a domenica 5 novembre. Straz ha anche rilasciato alcune nuove immagini e un poster promozionale durante la presentazione tenuta ai TCA Tour della scorsa settimana al Beverly Hilton.

The Girlfriend Experience, seconda stagione

The Girlfriend ExperienceCome annunciato in precedenza, la seconda stagione non porterà più avanti lo stesso formato che avevamo potuto vedere nella stagione d’esordio, bensì, seguirà due storie parallele, ognuna focalizzata su personaggi, relazioni, trame e location completamente nuovi. Anna Friel e Louisa Krause saranno le protagoniste nella trama ambientata a Washington, DC, mentre Carmen Ejogo sarà al centro della seconda storyline ambientat in New Mexico.

The Girlfriend Experience è una rielaborazione dell’acclamato film di Soderbergh dallo stesso nome del 2009, e esplora i rapporti tra escort esclusive e clienti, ai quali forniscono molto più di semplice sesso.

Philip Fleishman sarà produttore esecutivo, affiancato da Lodge Kerrigan e Amy Seimetz, che sono i co-creatori, scrittori e registi della serie. Jeff Cuban, Andrew Fierberg e Adele Romanski saranno gli altri produttori esecutivi.

The Girlfriend Experience e Soderbergh

Soderbergh nel 2009 aveva realizzato il film omonimo, utilizzando come protagonista una ex pornostar, Sasha Grey, e racconta cinque giorni della vita di questa costosissima escort a Manhattan. Il film ricevette però valutazioni contrastanti, con alcuni che ne esaltavano la bravura nel dipingere la condizione umana e altri che ne criticavano la vaghezza emozionale e l’eccessiva pomposità.

Soderbergh stesso è un regista bivalente, che spazia da film più intriganti come Sesso, bugie e videotape o Traffic, fino a  cose più commerciali come la serie degli Ocean’s (Eleven, Twelve). La più grossa dicotomia di Soderbergh è rappresentabile con due film, però, girati a distanza di soli due anni: Erin Brockovich e Solaris.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *