Home / Netflix / The Crown: Olivia Colman prenderà il posto di Claire Foy
olivia colman the crown

The Crown: Olivia Colman prenderà il posto di Claire Foy

È ufficiale, The Crown ha trovato la sua nuova regina Elisabetta II e sarà Olivia Colman, la vincitrice di premi come il BAFTA e Golden Globe, Olivia Colman, a prendere il posto di Claire Foy dalla prossima stagione.

Olivia Colman nuova Regina in The Crown

L’attrice protagonista di Broadchurch e che abbiamo visto recentemente in Fleabag e Night Manager prenderà il posto di Claire Foy per le due prossime stagioni, la terza e la quarta stagione, dello show, come ha confermato un rappresentante di Netflix a RadioTimes.com.

The CrownLa Foy sapeva da sempre che il suo come regina regnate sarebbe stato a tempo e infatti lei e il coprotagonista Matt Smith avevano firmato solo per due stagioni, per ricoprire il ruolo della coppia reale e sono entrambi ben preparati ad abdicare il trono. La prossima stagione, infatti, terminerà nel 1963 e la coppia sapeva che le sarebbe stato richiesto di far posto ad un attore e ad una attrice più anziani.

La trentatreenne l’anno scorso aveva spiegato: “Beh, dopo due stagioni, è così. Siamo andati, si sbarazzano di tutti noi.”

Non è ancora stato confermato chi invece sostituirà Matt Smith nel ruolo del Prince Filippo, ma i fan hanno ancora una serie completa con lui e la Foy per goderne appieno prima di staccare la spina.

Leggete anche: Vittoria e Abdul, la recensione del film di Stephen Frears

La seconda stagione di The Crown vedrà molti nuovi volti che arrivano a Buckingham Palace, tra cui Michael C. Hall di Dexter nel ruolo del Presidente John Fitzgerald Kennedy e Jodi Balfour che interpreterà sua moglie Jackie Kennedy.

Matthew Goode si è unito al cast nel ruolo di Lord Snowdon, Antony Armstrong-Jones, il fotografo che ha sposato la principessa Margaret. La seconda stagione di The Crown sarà disponibile in streaming su Netflix dall’8 dicembre 2017.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Radiotimes

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *