Home / Amazon / The Boys: Elisabeth Shue entra nel cast del nuovo show di Eric Kripke

The Boys: Elisabeth Shue entra nel cast del nuovo show di Eric Kripke

La ex star di CSI – scena del crimine (o per meglio dire, delle ultime tristi stagioni di CSI), Elisabeth Shue è entrata a far parte del casr del comic drama di Amazon, The Boys, show realizzato dal creatore di Supernatural e coautore di Timeless, Eric Kripke, da Evan Goldberg di Preacher e da Seth Rogen e Sony Pictures TV.

Elisabeth Shue e The Boys

the boysScritto da Kripke e basato sul fumetto di Garth Ennis (Preacher) e Darick Robertson e diretto da Goldberg & Rogen, The Boys è ambientato in un mondo nel quale i supereroi abbracciano il lato più scuro e si schierano con i cattivi, mentre un gruppo di vigilanti conosciuti informalmente come “The Boys”, che hanno deciso di abbattere i supereroi corrotti con il solo duro lavoro e la voglia di combattere sporco, cercherà in ogni modo di raggiungere il proprio scopo.

La Shue interpreterà Madelyn Stillwell. Donna azienda, la formidabile Madelyn è la Vicepresidente di Hero Management for Vought, responsabile del rapporto coi media e dell’assegnazione dei compiti ai Supereroi. Madelyn è una negoziatrice dura che affronta senza nessun timore i problemi, aggirando spesso l’etica, delle relazioni pubbliche, come quando il Supereroe A-Train uccide accidentalmente un spettatore innocente e il controllo dei danni deve essere fatto a qualsiasi prezzo, o quando un sindaco della città richiede un Supereroe per la sua città assediata.

Leggete anche: la nostra recensione del primo episodio di Patrick Melrose, la miniserie con uno splendente Cumberbatch

La produzione esecutiva di The Boys viene curata dallo stesso Kripke con Goldberg e Rogen, Neal Moritz di Original Film, Pavun Shetty e Ori Marmur.

La Shue ha ricevuto una nomination come migliore attrice all’Oscar per Leaving Las Vegas. In TV ha recitato per tre stagioni come Julie Finlay in CSI. La Shue sarà a breve anche al cinema a fianco di Tom Hanks nel film Greyhound.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *