Home / Netflix / Scrubs: in un epoca di revival potrebbe tornare anche Scrubs
Scrubs

Scrubs: in un epoca di revival potrebbe tornare anche Scrubs

Sei anni fa, la sitcom Scrubs, che raccontava la vita dei dipendenti del fittizio Ospedale del Sacro Cuore, ha concluso la sua corsa dopo nove anni di messa in onda, ma in età di revival e reboot, gli show non si possono mai considerare veramente finiti.

L’attore Zach Braff, che nella serie interpretava il protagonista J.D., un estroverso tirocinante che nel corso degli anni diventa medico, di recente ha fatto capire che una reunion di Scrubs potrebbe anche accadere, soprattutto alla luce dei recenti ritorni di Una mamma per amica e Full House riportati alla luce da Netflix.

Scrubs, le dichiarazioni

scrubs braff“Non si sa mai, potrebbero esserci nuovi episodi di Scrubs.” ha dichiarato Braff, recentemente impegnato con la regia di Garden State, in una sessione di domande e risposte sul Twitter di IMDB “è qualcosa di cui tutti parlano, soprattutto ora che tutte queste serie sono tornate, facendo versioni Netflix dei loro show. Sono molto geloso di tutta questa attenzione per Gilmore Girls e Full House. Ne parliamo ogni tanto. Quindi, non si sa mai, potrebbe accadere. Io lo farei. “

Creato da Bill Lawrence (Spin City), Scrubs inizio il suo lungo viaggio sulla NBC nel mese di ottobre 2001, rete sulla quale rimase fino al 2008. Successivamente la serie si trasferì su ABC per le sue ultime due stagioni. Lo show è statao nominato per diciassette Emmy e ne ha vinti due. Braff stesso è stato nominato per un Golden Globe come miglior attore per una serie televisiva commedia o musicale per tre anni di fila.

Il prossimo film di Braff Going in Style uscirà (in America) il 7 aprile prodotto da Warner Bros. Pictures.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook


Fonte: Indiewire

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *