Home / Netflix / Narcos: Messico: il creatore parla del colpo di scena del quinto episodio della serie Netflix
Diego Luna in Narcos Messico

Narcos: Messico: il creatore parla del colpo di scena del quinto episodio della serie Netflix

Attenzione! Vi avvisiamo che il seguente articolo contiene spoiler sul quinto episodio della prima stagione di Narcos: Messico. Si consiglia di non proseguire nella lettura qualora non foste ancora arrivati a vedere l’episodio in questione.

 

Narcos: Messico: il colpo di scena del quinto episodio

Narcos: Messico nasce come una sorta di spin-off di Narcos e racconte le origini della guerra ai cartelli messicani dei primi anni ’80. Ma a metà stagione la serie Netflix si gioca la carta del colpo di scena prensentando un episodio cross-over che collega ufficialmente il nuovo capitolo alle prime due stagioni di Narcos.

Nel quinto episodio di Narcos: Messico il boss del cartello di Guadalajara, Felix Gallardo (Diego Luna), coglie un’opportunità di aumentare il suo business. Il gasdotto caraibico per la cocaina è stato troppo esposto e i cartelli colombiani avevano bisogno di una nuova via per contrabbandare il loro prodotto negli Stati Uniti, dove la domanda continua a guidare l’offerta.

Narcos Messico Cali Perché non usare allora il corridoio di Tijuana, dove il cartello trasporta la marijuana nelle città di confine, per portare la cocaina negli Stati Uniti? “La tua cocaina e la mia distribuzione” è la proposta che Felix Gallardo fa, di persona, a entrambi i capi del cartello di Cali e… a Pablo Escobar.

E così che lo showrunner della serie Eric Newman coglie l’oportunità di riportare per un episodio in vita i tre padrini di Cali e Escobar, ancora una volta interpretato da Wagner Moura. Tutto ciò è possibile perché la storia narrata in Narcos: Messico è antecedente a quella delle prime tre stagioni di Narcos.

Ho sempre visto Narcos come l’universo dei supereroi Marvel che collega i narcotrafficanti tra di loro,” ha dichiarato Newman a The Hollywood Reporter a proposito degli illustri ritorni. “Questo viaggio indietro nel tempo ci ha permesso di rivedere questi personaggi che ci mancano.

La partnership a tre, dove quelli di Cali danno a Felix la loro approvazione, è ciò che Newman definisce il momento di passaggio di consegne. “Il ritratto di Wagner Moura è semplicemente spettacolare,” afferma Newman. “Ero elettrizzato dall’idea e Wagner si è dimostrato subito entusiasta. La stessa cosa posso dirla per i ragazzi di Cali. Tutti mi hanno detto “Oh sì, certo, facciamolo.

Narcos: Messico: rivedremo ancora Pablo e il cartello di Cali nelle prossime stagioni?

Portare Moura in scena per il crossover è sempre stato nei piani di Newman:

E’ un attore intelligente e con grande intuito. Ho scritto la scena e, come ai vecchi tempi, ci siamo seduti insieme a leggere il copione. E’ stato speciale.

Wagner Moura è Pablo EscobarAnche Diego Luna ha speso ottime parole per Wagner Moura:

Fa un lavoro incredibile per dare vita a Pablo. Come attore, tecnicamente, con l’approccio fisico che aveva con il personaggio, la voce e tutto il resto, è stato bello vederlo, anche se abbiamo sempre detto che Narcos: Messico non è la quarta stagione ma un’altra cosa. Quel momento è stato divertente per me come amico e come attore da condividere con lui e con gli altri attori della terza stagione.

Narcos: Messico porterà la nuova timeline di Narcos fino alla metà degli anni ’80. Escobar morì nel 1993 e i capi del cartello di Cali regnarono fino al 1996. La serie non è stata ancora rinnovata, ma Newman non escluderebbe la possibilità di far incontrare nuovamente i vari cartelli della droga. “Vedremo se qualcuno mi consentirà di farlo“, dice.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *