Home / Netflix / Messiah: Michelle Monaghan protagonista femminile nella serie Netflix
michelle monaghan messiah

Messiah: Michelle Monaghan protagonista femminile nella serie Netflix

L’ex star di True Detective e The Path, Michelle Monaghan, è stata scelta come protagonista femminile al fianco di Mehdi Dehbi nella serie drammatica di Netflix, Messiah, creata dai produttori Mark Burnett e Roma Downey.

Messiah, un moderno thriller politico-religioso

Creato da Michael Petroni (The Book Thief), Messiah viene descritto come un thriller politico moderno che racconta la reazione del mondo a un uomo, Al-Masih (Dehbi), che emerge dal Medio Oriente sostenendo di essere inviato da Dio e genera un ondata di seguaci.

michelle monaghan messiah Sarà quello che dicono essere o sarà una pericolosa frode volta a smantellare l’ordine geopolitico mondiale, causando il caos mentre affascina i media di ogni Paese e il loro pubblico? In sostanza, Messiah è una serie che ci sfida ad esaminare ciò in cui crediamo e chi siamo.

La Monaghan interpreterà Eva Geller, un ufficiale dell’intelligence statunitense altamente specializzata che mette alla prova il suo ingegno e anni di esperienza contro Al-Masih (Dehbi), una figura politico-religiosa incendiaria che emerge dalla Siria la cui influenza è in crescita.

Leggete anche: la nostra recensione del primo episodio di Genius, la serie dedicata a Pablo Picasso

Intelligente, tenace e determinata a dimostrare che ha ragione, Eva va letteralmente in capo al mondo per perseguire questo personaggio misterioso, per ritrovarsi a doversi confrontare con la verità sulle sue convinzioni morali.

La Monaghan ha un ruolo da protagonista nella serie drammatica The Path, che ha appena completato la sua terza e ultima stagione su Hulu (ma deve ancora arrivare in Italia), e in precedenza ha recitato nella prima stagione di True Detective della HBO con Matthew McConaughey e Woody Harrelson. Prossimamente sarà anche al cinema in Mission Impossible 6: Fallout, di Christopher McQuarrie,  assieme a Tom Cruise, in cui riprende il ruolo di Julia Meade.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *