Home / News / Le 5 serie TV più deludenti del 2017, tra il ritorno di 24 e Iron Fist
iron fist serie TV

Le 5 serie TV più deludenti del 2017, tra il ritorno di 24 e Iron Fist

L’anno che ci accingiamo a salutare ha portato con sé una buona dose di serie TV che hanno saputo convincere e far appassionare i divoratori di quelli che un tempo chiamavamo telefilm (conoscete qualche superstite che usa ancora questo termine, a proposito?). E’ stato l’anno di The Handmaid’s Tale, di Big Little Lies, di Mindhunter, della tanto chiacchierata Tredici e dell’atteso ritorno di Stranger Things. Ma c’è anche chi, arrivato con un carico di aspettative forse un po’ troppo alto, non ha saputo conquistare allo stesso modo i gusti del pubblico. Andiamo a vedere, con l’aiuto del sito Indiewire, quali sono le 5 serie tv 2017 che si sono rivelate le più deludenti, non per forza le più brutte in assoluto, cercando di capire anche i motivi del loro mezzo passo falso.

Ecco le 5 serie TV più deludenti 2017:

5 – 24: Legacy

serie più deludenti 2017Sostituire Kiefer Sutherland, l’indimenticabile agente Jack Baeur del CTU di Los Angeles, con l’attore semisconosciuto Corey Hawkins non è stata una mossa molto vincente da parte degli autori di 24, che in questo modo hanno voluto resettare completamente la serie con un protagonista nuovo. Il problema principale di 24: Legacy, e del suo scarso appeal sul pubblico, è stato soprattutto l’adeguarsi al classico schema che tanto ebbe fortuna ormai oltre 15 anni fa, ma che nel 2017 è risultato un po’ stantio e obsoleto. La serie TV, non rinnovando il proprio ‘linguaggio’, non ha saputo così trovare un nuovo pubblico di riferimento nonostante il numero di episodi fosse limitato a 12 e non più a 24 come un tempo.

4 – Santa Clarita Diet

santa clarita dietsQuelli a cui è piaciuta la serie TV Netflix Santa Clarita Diet indicheranno come la premessa dello show e il suo svolgimento siano gli indiscutibili punti di forza delle serie. Coloro che invece non l’hanno apprezzata diranno che il mancato amalgama tra la premessa (non poi così originale) e lo sviluppo della trama abbia dato alla luce una serie del tutto mediocre. Ma forse l’elemento più negativo di Santa Clarita Diet è rappresentato da Drew Barrymore. Mentre il suo partner sullo schermo, Timothy Olyphant, ‘morde’ ogni scena con il vigore esplorativo necessario per rendere quantomeno affascinante questa stravagante serie, la Barrymore sembra mostrare uno scarso interesse e svogliatezza nel recitare.

Leggete anche: la nostra recensione della seconda stagione di The Crown

3 – American Horror Story: Cult

american horror story serie tvL’idea alla base della serie TV era semplice: la paura ha preso il controllo dei cittadini americani durante la campagna elettorale di Trump. Perché, quindi, non crearci su un’allegoria satirica? Questo ha pensato Ryan Murphy per la settimana stagione di American Horror Story. Ma nel prendere in giro entrambi gli schieramenti – dipingendo la sinistra eccessivamente isterica e la destra come assassini nati- Cult perde tutto il fascino che poteva avere. Ciò che avrebbe potuto funzionare come una commedia nera si è presentato agli occhi del pubblico come uno spettacolo horror pigramente costruito. Non c’è paura in Cult. Ed è grave per una serie dove nel titolo compare la parola horror.

2 – Marvel’s Iron Fist

iron fistLa serie TV Netflix-Marvel è farcita da una carrellata lunghissima di cliché sui comportamenti degli orientali messi in pratica dal protagonista Danny Rand, incluso camminare a piedi scalzi per la città e declamare la sua lista di onorificenze (“Io sono Iron Fist. Protettore di K’un-Lun. Nemico giurato della Mano”, eccetera eccetera). Eppure questa non è la parte peggiore della serie. Ci sono dialoghi scritti male, una sceneggiatura sciatta e il personaggio di Danny Rand è uno dei più monodimensionali delle serie Marvel su Netflix (sì, forse ancor di più di Luke Cage). Non parliamo, poi, delle pessime scene d’azione per niente coinvolgenti e appassionanti.

Leggete anche: la nostra recensione della prima stagione di The Punisher

1 – Gipsy

gipsyLa serie TV Netflix con protagonista Naomi Watts è forse una delle più bistrattate di tutto il 2017. E ha ragione, possiamo aggiungere noi. La trama si fondava su una premessa quantomeno interessante: una terapista si  lascia coinvolgere in situazioni ambigue con persone che fanno parte della vita dei suoi pazienti. Peccato che a questa interessante premessa sia seguita solo e soltanto la noia che ha accompagnato la serie dal primo all’ultimo episodio. Un cast poco azzeccato va a pari passo anche con un risoluzione del mistero per niente coinvolgente. Sì, senza ombra di dubbio Gipsy è la serie più deludente del 2017.

E se anche per voi queste sono le serie più deludenti 2017 fatecelo sapere nei commenti!

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

About Daniele Marseglia

Ricordo come se fosse oggi la prima volta che misi piede in una sala cinematografica. Era il 1993, film: Jurrasic Park. Da quel momento non ne sono più uscito. Il cinema è la mia droga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.