Home / News / News Serie TV / Documentari / Before The Flood: da record il documentario di Di Caprio
before the flood

Before The Flood: da record il documentario di Di Caprio

Il Documentario Before The Flood di Leonardo Di Caprio per il National Geographic ha raggiunto i 30 milioni di spettatori in tutto il mondo. Numeri di chi ha guardato almeno una parte del documentario su qualsiasi piattaforma e questo è il più grande numero mai raggiunto da un documentario dopo il 2000 e il più grande di sempre per National Geogrphic. Before The Flood è stato anche il programma con la più elevata media di minuti visti sul canale divulgativo.

Before The Flood

Diretto da Fisher Stevens, con come produttori Jennifer Davisson, Brett Ratner e James Packer e produttore esecutivo Martin Scorsese, il film ha avuto una diffusione su tutti i canali di National Geographic e su molte piattaforme multimediali, come parte del continuo impegno del network per la lotta ai cambiamenti climatici.

before the floodIl film racconta dei drammatici cambiamenti che si verificano ormai in tutto il mondo a causa dei cambiamenti climatici, nonché le azioni che come individui e come società è necessario prendere per evitare la catastrofica evoluzione del nostro ecosistema che mette a repentaglio la vita sul pianeta. Di Caprio ha condotto interviste a persone che fanno parte di ogni livello della società sia nelle nazioni in via di sviluppo sia in quelle sviluppate, in modo da fornire una visione unica, appassionante e pragmatica su ciò che deve essere fatto oggi e in futuro per la transizione dei nostri sistemi economici e politici per lo sviluppo di un sistema ecocompatibila. Le Interviste in Before The Flood includono il presidente Barack Obama, l’ex presidente Bill Clinton, il Segretario di Stato John Kerry, il Segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon e Papa Francesco, così come i migliori ricercatori della NASA, ambientalisti forestali, scienziati, leader di comunità e gli attivisti contro il cambiamento climatico.

I numeri di un successo per Before The Flood

“Con questa trasmissione abbiamo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo preposti. Con Before The Flood abbiamo raggiunto il pubblico più vasto possibile, offrendo agli spettatori uno spettacolo unico.” ha dichiarato Monroe in un comunicato del network. “Sono orgoglioso del fatto che siamo stati in grado di portare la questione del cambiamento climatico alla ribalta della conversazione globale, specialmente negli Stati Uniti in vista delle elezioni, e, si spera, di ispirare gli spettatori in modo da far si che ognuno agisca di conseguenza.”

before the floodLa premiere di Before The Flood su tutte le piattaforme di Natioanl Geographic ha conquistato 16 milioni di spettatori negli Stati Uniti, Europa, Africa, Asia e America Latina, nonché 7.2 milioni e più di visualizzazioni su YouTube. L’audience media per il documentario è stata più modesta nel suo debutto in prima serata, con 844.000 spettatori totali su National Geographic Channel e Nat Geo Wild. Nella notte, Before The Flood ha attirato una media di 1,2 milioni sui due canali.

Inoltre, circa 50.000 studenti universitari hanno visto il film in proiezioni a livello nazionale e più di 1.500 richieste sono state soddisfatte dalle scuole, istituzioni religiose e altre organizzazioni per proiezioni private. Il film ha mostrato una tendenza alla crescita su YouTube, Twitter e Facebook dal suo rilascio e continua a generare conversazioni appassionate attraverso molte piattaforme social.

Per ogni notizia e aggiornamento sul mondo dello spettacolo, cinema, tv e libri, vi consigliamo di seguire la nostra pagina Facebook

Fonte: Deadline

About Andrea Sartor

Cresciuto a pane (ok, anche qualche merendina tipo girella o tegolino... you know what I mean... ) e telefilm stupidi degli anni 80 e 90, il mondo gli cambia con Milch, Weiner, Gilligan, Moffat, Sorkin, Simon e Winter. Ha pianto davanti agli uffici dell'HBO. Sogno nel cassetto: pilotare un Viper biposto con Kara Starbuck Thrace e uscire con Number Six (una a caso, naturalmente). Nutre un profondo rispetto per i ragazzi e le ragazze che lavorano duramente per preparare gli impagabili sottotitoli. Grazie ragazzi, siete splendidi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *